Latina, picchia e violenta una ragazzina: arrestato 29enne

L’arrestato ha precedenti, il gip ha convalidato il fermo concedendo gli arresti domiciliari.

Avrebbe percosso e violentato una ragazzina di 14 anni il 29enne già noto alle forze dell’ordine arrestato nei giorni scorsi a Latina. Oggi il gip del locale tribunale nell’interrogatorio di convalida del fermo ha confermato la misure restrittiva a carico dell’uomo che si trova ai domiciliari.

Secondo quanto riporta Il Corriere di Latina l’arrestato, di nazionalità romena, era finito in manette lunedì scorso dopo che i carabinieri avevano ricevuto la denuncia dei genitori della 14enne rientrata in casa con le lacrime agli occhi ed ecchimosi sul viso.

La giovanissima secondo quanto ricostruito dagli investigatori aveva acconsentito ad uscire con quel ragazzo molto più grande dopo che questi ne aveva catturato l’attenzione con una serie di telefonate ed sms dal contenuto gentile ed amichevole.

Ma era solo un tranello, una volta uscita con lui la ragazza sarebbe stata portata in un luogo nascosto, nel quartiere Nicolosi di Latina, per essere poi picchiata e violentata.

Il presunto stupratore poi l’avrebbe anche minacciata di raccontare tutto a parenti e amici, con questa scusa sarebbe riuscito a convincere la ragazza a incontrarlo un’altra volta: una seconda violenza sessuale avvenuta tra schiaffi e botte.

Questa volta la vittima è torna a casa sconvolta e con i segni delle percosse ben evidenti, ha i vestiti sporchi e piange. Infine trova la forza di raccontare tutto alla madre. La donna ha sporto subito una circostanziata denuncia ai militari dell’Arma facendo arrestare il sospetto orco.