Racz trova lavoro grazie a Bruno Vespa: il superchef La Mantia lo assumerà

UPDATE! 27 MarzoLiberato anche Loyos “Se ci ascolta un panificio, valuti di trovare un post a Racz”, chiosa Bruno Vespa. E in men che non si dica, il posto è arrivato. Potere delle televisione, potere di Vespa, potere del buonismo all’italiana. Dopo la sua testimonianza, il racconto della sua infanzia, del suo abbandono e delle

UPDATE! 27 Marzo
Liberato anche Loyos

"Se ci ascolta un panificio, valuti di trovare un post a Racz", chiosa Bruno Vespa. E in men che non si dica, il posto è arrivato. Potere delle televisione, potere di Vespa, potere del buonismo all'italiana.

Dopo la sua testimonianza, il racconto della sua infanzia, del suo abbandono e delle sue aspirazioni culinarie (clicca qui per vedere il video), Karol Racz, il romeno scarcerato lunedì dal Tribunale del Riesame, ha ricevuto numerose offerte di lavoro.  

La prima arriva dallo chef Filippo La Mantia per il suo ristorante romano, la seconda da Salvatore Buzzi presidente di "Coop 29 giugno", per un lavoro nell'ambito della manutenzione del verde che la cooperativa svolge per conto del comune di Roma e, infine, la terza, riporta Corriere, da Giuseppe Muzi, titolare di una azienda agricola a Tocco Casauria, in provincia di Pescara, come bracciante agricolo.  

filippolamantia.jpgE di fronte all'ampia scelta, Racz ha preferito quella di La Mantia: "L'ha reso felice, è disposto anche a lavare i piatti, speriamo che non lo deluda", spiega il suo avvocato.

Felice anche il cuoco siciliano di offrire un'opportunità a Racz. Rivela infatti di essere stato vittima egli stesso di un errore giudiziario, "Anche un solo giorno in carcere da innocente è terribile" chiosa.

Chissà che in tempi di crisi la poltrono bianca di Vespa porti fortuna anche a qualche altro disoccupati.