Andria, arrestato il rapinatore che minacciò un tabaccaio con un’ascia | Video

La polizia ha arrestato Massimo Porro, 32enne di Andria con numerosi precedenti.

Ad Andria è stato arrestato Massimo Porro, 32enne del luogo che il 26 marzo del 2014 rapinò una tabaccheria della sua città minacciando con un’ascia il titolare e alcuni clienti che si trovavano lì dentro.

La polizia ha eseguito oggi un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani. Gli agenti del Commissariato di Andria sono riusciti a incastrare Porro grazie al ritrovamento di una parte della merce rubata e studiando l’abbigliamento che indossava durante la rapina.

Nella tabaccheria, infatti, c’era una videocamera di sorveglianza le cui riprese sono state fondamentali per arrestare Porro. In particolare, nel video che potete trovare in apertura di questo post e che è stato diffuso dalla Polizia di Stato, si vedono due clienti vicino alla cassa della tabaccheria che vengono disturbati dal sopraggiungere del rapinatore a volto coperto e armato di ascia. I due riescono a restare calmi e ad andarsene, poi il rapinatore sparisce dall’inquadratura perché va dietro al bancone dove c’è il titolare della tabaccheria, ma si riesce a vedere il braccio che continua a brandire l’ascia, poi, dopo aver preso il contenuto della cassa e altri valori fugge via. Tutto è durato pochi attimi e nel video il rapinatore, coperto dalla testa ai piedi, si vede pochissimo, ma tanto è bastato per farsi incastrare dalla polizia.

Nicola Porro ha già numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e dopo quasi un anno di indagini è stato ritenuto responsabile anche della rapina del 26 marzo 2014.