Movimento 5 Stelle: Di Battista contro Luis Orellana

La possibile crisi di governo fa ripartire le fibrillazioni nel partito di Beppe Grillo.

di andreas

Nel Movimento 5 Stelle le liti e beghe varie tra talebani e dissidenti non hanno mai un momento di pausa. Tanto più in un momento in cui la possibile crisi di governo sta riportando all’ordine del giorno le possibili maggioranze alternative che potrebbero evitare uno scioglimento delle camere.

E dal momento che Luis Orellana è uno di quelli che nel partito di Beppe Grillo parla senza mezzi termini della necessità di appoggiare un governo di scopo, che abbia il solo compito di cambiare la legge elettorale, ecco che il fedelissimo di Beppe Grillo, Alessandro Di Battista, si scaglia contro il suo avversario interno numero uno.

Gli vuole tanto bene, su questo non abbiamo dubbi. Però come può, Orellana, continuare a tenere posizioni così lontane dal verbo di Grillo e in quanto tali catalogabili giocoforza alla voce “cazzate?”. Che poi sarebbero le dichiarazioni che Orellana va facendo in continuazione in questi giorni e che ha riproposto anche ieri in un’intervista a Europa: “Bisogna cambiare la legge elettorale prima di tornare al voto. Prima di tutto. Non può essere che c’è qualcuno che impone agli altri la sua decisione. Se il gruppo tradisce il mandato elettorale uno non può seguire il gruppo. Una nuova legge elettorale è tra i venti punti che abbiamo giurato di realizzare”.