Quer pasticciaccio di Roberto Saviano: accuse di plagio da un cronista napoletano

di Joshua Evangelista Chi è Roberto Saviano lo sanno tutti. Trentenne, star ormai internazionale della letteratura dopo la pubblicazione del libro-denuncia Gomorra, è costretto a vivere con la scorta ed è super-richiesto da trasmissioni televisive e rassegne letterarie. Meno persone conoscono Simone Di Meo, un giornalista free lance di cronaca nera che ha scritto diversi

di Joshua Evangelista

Chi è Roberto Saviano lo sanno tutti. Trentenne, star ormai internazionale della letteratura dopo la pubblicazione del libro-denuncia Gomorra, è costretto a vivere con la scorta ed è super-richiesto da trasmissioni televisive e rassegne letterarie. Meno persone conoscono Simone Di Meo, un giornalista free lance di cronaca nera che ha scritto diversi articoli sulla camorra sul "Roma". 

Al centro della querelle ci sono proprio alcuni di questi articoli. Saviano li avrebbe copiato a piè pari nel suo libro senza degnare Di Meo nemmeno di un briciolo di nota a fondo pagina.

Non solo, l'autore di Gomorra avrebbe carpito da lui indiscrezioni giudiziarie, atti investigativi e processuali, riutilizzandoli come se fosse farina del suo sacco. Il cronista ha prima riempito di richieste di rettifiche la Mondadori (casa editrice di Gomorra). Non avendo ricevuto le risposte che si aspettava è passato alle vie di fatto citando per danni l'autore del best seller: ben 500mila euro.  

Gian Marco Chiocci su ilGiornale.it riporta le dichiarazioni di Di Meo…

[continua a leggere]

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia