Roma: titolare sala scommesse spara a rapinatore

Titolare di sala scommesse di Roma reagisce a una tentata rapina sparando e ferendo uno dei due ladri. L’altro scappa.

Un’altra rapina con reazione da parte della vittima, questa volta a Roma, in via Francesco Caltagirone, alla periferia della capitale. Il titolare di una sala scommesse ha infatti sparato a un ladro, dopo che quest’ultimo era entrato insieme a un complice, pistola e coltello in pugno, minacciando lui e un cliente e chiedendo l’incasso della giornata.

Il titolare ha prontamente estratto un’arma, detenuta regolarmente, e ha sparato contro uno dei due rapinatori, ferendolo a una spalla e al collo. Il complice, spaventato, è scappato ed è attualmente ricercato dalla Squadra mobile. Trasportato in codice rosso al Policlinico di Tor Vergata l’altro ladro, un italiano di 56 anni: è in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita. Ha precedenti ed è ora in stato di fermo per tentata rapina in concorso.

L’episodio è avvenuto ieri in tarda serata. La pistola con cui il proprietario della sala scommesse ha sparato era in un cassetto del bancone. I due rapinatori sono stati spiazzati dalla velocità con cui ha reagito il titolare. Pensavano di poter portare via i soldi e poi di darsi alla fuga, favoriti anche dall’oscurità. Avevano infatti agito appositamente in tarda serata (intorno alle 22.30), contando anche sul fatto che non ci sarebbe stata gente in giro.

L’altro ladro intanto aveva puntato il coltello contro il cliente. Ma dopo gli spari, non ci ha pensato due volte ed è fuggito. Ora è ricercato dalla Squadra mobile romana. Mentre il titolare della sala scommesse è stato interrogato per capire se ci fossero state già delle minacce da parte di qualcuno. Dietro la rapina, infatti, ci potrebbe essere anche il racket delle sale scommesse.

I Video di Blogo

Flashmob Marco Mengoni Spoleto 19 GiuNio