Napoli, maxi sequestro di merce rubata: 3 persone denunciate

Tre persone sono state denunciate con l’accusa di ricettazione.


Ammonta a circa 2 milioni di euro il valore della merce sequestrata oggi dai carabinieri del nucleo investigativo di Napoli in un polo di smistamento merci situato ad est della città, nel quartiere San Giovanni a Teduccio, e nei dei depositi di una ditta di trasporti di Barra.

La merce rubata, pronta per essere rivenduta, è stato recuperata all’interno di ben 18 container. Nel polo di San Giovanni a Teduccio sono state sequestrate delle macchine elettriche per bambini rubate a Bitono (Bari), mobili frutto di una truffa a una ditta di Pontida (Bergamo) e 20 macchine da caffè rubate a Ternate, in provincia di Varese.

Il grosso della refurtiva è stato però recuperato nel deposito di Barra. Lì sono state sequestrati 2 vasche idromassaggio, forni industriali, lavelli, fornelli, frigoriferi e caldaie, ma anche 3 poltrone da dentista complete di tutti gli accessori, cucine componibili e oggetti di minor valore come bistecchiere, cosmetici, peluche, scarpe e capi d’abbigliamento.

Gli inquirenti sarebbero già riusciti a dare una provenienza alla maggior parte della merce recuperata, ma l’identificazione delle persone responsabili dei furti sarà difficile. Intanto tre persone sono state denunciate per ricettazione. Si tratta dell’amministratore della società di San Giovanni a Teduccio e di due responsabili operativi della ditta di Barra.

Le indagini proseguono.