Roma-Lido, sassi contro un treno in corsa. Secondo caso in un mese

L’episodio è avvenuto ieri sera alla stazione Tor di Valle.

Qualcuno probabilmente si sarà accorto stamattina che sulla Roma-Lido c’era un treno in meno, messo fuori servizio dall’ATAC. L’azienda dei trasporti pubblici romani ha spiegato che tutto è dovuto al fatto che ieri sera c’è stato un lancio di sassi contro un treno alla stazione Tor di Valle e uno finestrino è stato rotto. Tra l’altro una delle pietre lanciate contro il convoglio ha sfiorato una passeggera, ma fortunatamente è illesa.

L’ATAC ha scritto oggi in un comunicato:

“L’atto vandalico, denunciato dall’azienda alle autorità competenti, ha costretto Atac a mettere fuori servizio il treno, che non sarà disponibile per il servizio di oggi. L’azienda, di conseguenza, ha adottato tutte le iniziative utili a ridurre al minimo l’impatto dell’accaduto sul servizio, che infatti risulta sostanzialmente regolare”

e ha aggiunto:

“Nel deprecare il comportamento di coloro che danneggiano il patrimonio pubblico, e così facendo causano disservizi ai cittadini, rinnova l’appello per un maggiore senso civico, che vuol dire anche rispetto dei beni comuni”

È il secondo episodio di questo tipo che si verifica in poco più di un mese: era successo lo stesso, infatti, lo scorso 13 gennaio a un treno della Roma-Casino nei pressi della stazione di Capannelle. Il convoglio era stato colpito mentre attraversava il Parco degli Acquedotti, un finestrino si era rotto e le schegge avevano ferito una passeggera a un orecchio, per fortuna lievemente. I vandali hanno continuato a lanciare sassi nella stessa zona anche nei giorni successivi fino a quando sono stati bloccati dalla polizia ferroviaria.

Esattamente un anno fa, il 22 febbraio 2015, c’era stato un altro episodio identico, di nuovo sulla linea Roma-Lido, alla stazione di Ostia Antica, anche in quel caso finestrino rotto e un agente ferito. Altri lanci di sassi contro i treni sono avvenuti nel marzo 2011 e nel febbraio 2012.