Infernetto, anziani maltrattati in casa di cura lager

Le vittime erano costrette a prendere medicine scadute e venivano abbandonate tra gli escrementi in ambienti umidi e malsani.

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Lido di Roma hanno scoperto, in zona Infernetto, una casa di cura per anziani portata avanti come se fosse un vero e proprio lager, visto che gli ospiti della struttura erano costretti a subire maltrattamenti di ogni genere: venivano picchiati e abbandonati tra gli escrementi, inoltre prendevano medicine scadute e gli ambienti in cui vivevano erano umidi e malsani.

Ora la casa di cura è stata sequestrata e sui gestori pende una denuncia per sequestro di persona, abbandono di incapace e somministrazione di medicinali da parte di personale non qualificato e senza titolo.

Nonostante fosse provvista delle regolari autorizzazioni, la casa di cura aveva una zona completamente abusiva e proprio questa ha destato sospetti negli agenti che hanno notato una porta chiusa a chiave. Ebbene, proprio da quella porta si accedeva alla struttura abusiva in cui gli anziani venivano chiusi a chiave in una stanza umida e sporca e sul pavimento sono state trovate tracce di escrementi.