Roma, Primarie PD 2016: si candida la giovane autistica Chiara Ferraro

Chiara Ferraro si candida alle primarie del centrosinistra. La sua è una candidatura per affermare i diritti di persone affette da autismo o da disturbi mentali

Oltre a Roberto Giachetti, Roberto Morassut e Stefano Pedica del Pd, Domenico Rossi del Centro Democratico e Gianfranco Mascia dei Verdi, alle primarie per il centrosinistra si candida anche Chiara Ferraro. La ragazza, classe 1991, si era già presentata alle comunali per la Lista Civica per Ignazio Marino.

Chiara, come lei stessa scrive sul sua pagina facebook, rientra nello spettro autistico. Per svolgere le sue attività ha bisogno del supporto dei genitori, eppure è molto determinata. Suo padre non è riuscito a presentare tutte le firme necessarie per la candidatura. Ma poi il comitato Giachetti si è dimostrato disponibile a cedere le firme in più, e si è giunti alla decisione di ammetterla alla competizione elettorale.

Ad annunciare l’ammissione di Chiara è stato il coordinatore del tavolo per le primarie e segretario regionale del Pd ,Fabio Melilli. Il padre, Maurizio, precisa “quella di Chiara è una candidatura simbolica con cui vogliamo ribadire il diritto ad esserci, per tanti ragazzi affetti da disturbi mentali o autismo. Vorremmo modificare l’assetto dei servizi del welfare e questo lo si fa sedendosi nei punti di governance con i nostri ragazzi. È un esercizio di democrazia“.

Quando si candidò al Campidoglio, alle passate elezioni, Chiara ebbe a dire: “I miei genitori e altri 1500 cittadini hanno scelto di candidarmi per rappresentare l’autismo e tutto ciò che gli gravita intorno: famiglie, insegnanti, psicologi, educatori, associazioni, cooperative, scuole, aziende“.

Credit Photo | Facebook

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Elezioni comunali

Tutto su Elezioni comunali →