Chi l’ha visto? | Puntata 4 febbraio 2015

Chi l’ha visto? | La puntata del 4 febbraio.

23:58 la puntata di stasera termina qui.

23:55 passiamo al caso di Antonella Notari, 58enne di Roma scomparsa nel 2013. Antonella, figlia di un militare, ha ricevuto un’educazione rigida ed è diventata una ragazza chiusa ed introversa. Antonella, da adulta, ha iniziato ad occuparsi della sorella: ad un certo punto, però, ha smesso di pagare la badante, ha smesso di andare in banca ed è sparita nel nulla.

23:50 due appelli per Giovanni Oricchio, 37enne di Ascea, e per Andrea Lipone, 22enne di Sirmiano.

23:45 il servizio continua: a Carbonia, prima dell’omicidio di Gisella, una ragazza si tolse la vita con il veleno e un’altra ragazza tentò il suicidio. Si parla di un giro di ricatti e prostituzione minorile. Pirosu potrebbe aver messo in mezzo Floris per una vendetta personale e potrebbe aver consegnato il cadavere della ragazza ad un’altra persona. Ci furono anche delle telefonate anonime.

23:40 il servizio prosegue: il padre di Gisella non ha mai creduto alla versione di Salvatore Pirosu; anche i risultati dell’autopsia non confermarono la versione di Pirosu. Gisella Orrù sarebbe stata uccisa per essersi rifiutata di fare qualcosa. L’arma di delitto non fu mai individuata con certezza. Le indagini, inoltre, non si sarebbero svolte correttamente.

23:35 passiamo al caso di Gisella Orrù: in questo servizio, viene ricostruita nuovamente tutta la vicenda. Gisella si sarebbe appartata in un bosco per avere un rapporto a 3 con due uomini. Salvatore Pirosu ammise di essere rimasto coinvolto nell’omicidio e fece il nome di Licurgo Floris, condannato a 30 anni. Floris si sentì vittima di una macchinazione ai suoi danni. Qualche tempo dopo, Floris si suicidò. Dopo aver scontato la sua pena, invece, Salvatore Pirosu è scomparso nel nulla.

23:25 il servizio prosegue: la famiglia viene informata delle buone notizie. Dorita, nel frattempo, ha avuto anche una seconda figlia. I genitori di Dorita riescono a contattare telefonicamente la figlia. Dorita si commuove.

23:20 passiamo al caso di Dorita Giordano. Il servizio ricostruisce la sua vicenda. Dorita annunciò alla famiglia il ritorno in Italia dal Pakistan ma Dorita non è mai salita su quell’aereo. L’inviata di Chi l’ha visto si è recata anche in una comunità pakistana. Il marito di Dorita, infatti, era pakistano. Un ragazzo pakistano afferma di conoscere il marito di Dorita e dichiara che la famiglia intera si è trasferita in Svizzera.

23:15 il servizio prosegue: nei giorni successivi, sono state ritrovate le scarpe e alcuni vestiti. Secondo la Protezione Civile, i boschi sono frequentati solo da fungaioli e cacciatori. Tanya non crede che nessuno ha visto niente. In studio, una serie di appelli: uno per Vittorio Iaccarino, 41enne di Terzigno, uno per Pancrazio Montesano, 92enne di Tricarico, e uno per Aziz El Bourazgui, 30enne di Firenze, scomparso nel 2009. Raffaele Pacelli, 38enne di San Salvatore Telesino, invece, è stato visto al centro di Pozzuoli.

23:10 passiamo al caso di Frigentina Del Rosario Picariello. La donna, 52enne di origini venezuelane, è scomparsa il 2 febbraio 2014. Dopo la scomparsa, alcuni vestiti sono stati disseminati in un bosco. Secondo Tanya, la figlia della donna, è sicura che alla madre è successo qualcosa di grave. Dopo la scomparsa, sono stati ritrovati alcuni oggetti: il cellulare e un coltello. La figlia Tanya ha dubbi sul cellulare che si è acceso subito nonostante 3 giorni di pioggia. Sempre secondo la figlia, la donna portava con sé un coltello per difendersi.

23:05 si ritorna al caso di Elena Ceste. La famiglia di Michele ha sempre creduto all’innocenza del loro caro. Ascoltiamo le dichiarazioni dei legali della famiglia Ceste: “I bambini sono sereni, la casa è accogliente, c’è un’atmosfera serena. L’arresto di Michele è stato confermato. C’è una sintonia affettiva tra i bambini e i nonni. In futuro, non è in programma alcun incontro tra il padre e i bambini. Nessun familiare è andato a trovare Michele in carcere”.

22:55 un’inviata di Chi l’ha visto si è recata nel posto. Alcuni cittadini affermano di aver visto i due ragazzi, soprattutto una barista che afferma di averli visti spesso “tranquilli e allegri”. L’ex datore di lavoro di Alessandro e Luigi afferma di aver lavorato con loro per due mesi; il primo mese è stato tranquillo, il secondo mese, invece, è stato burrascoso per colpa del rapporto con un prete. Alessandro e Luigi, quindi, sono stati sollevati da un incarico. Alessandro e Luigi sono stati accompagnati in stazione da una terza persona.

22:50 con questo servizio, passiamo al caso di Alessandro e Luigi, che da Caserta sono andati a lavorare a Siracusa e sono scomparsi nel nulla. Alessandro e Luigi hanno trovato lavoro a Siracusa come badanti. Dopo l’appello di Chi l’ha visto, i familiari hanno scoperto la casa dove Alessandro e Luigi prestavano servizio.

22:40 passiamo al caso di Stefano Barli, padre di Pistoia che ha perso la potestà genitoriale sui loro due figli. Stefano, dopo essersi rivolto al Presidente della Repubblica e dopo essere salito in cima al Battistero di Pistoia, si è recato dal Ministro della Giustizia Orlando. L’ordine degli assistenti sociali riverificherà tutto lo svolgersi della vicenda per trovare eventuali errori.

22:35 ascoltiamo un’intervista al marito di una testimone che ha affermato di aver visto un bambino a 500 metri della scuola. Il marito, però, sostiene che la moglie non ha focalizzato bene il volto del bambino. Il procuratore capo Petralia conferma che le ricerche dello zainetto del bambino stanno andando avanti.

22:25 secondo il procuratore capo Petralia, tutto ciò che è stato registrato dalle telecamere non è compatibile con quanto dichiarato da Veronica. Rivediamo la ricostruzione di ciò che sarebbe avvenuto il 29 novembre 2014 in questo servizio.

22:20 Veronica è uscita con entrambi i figli ma Loris è rientrato in casa dal portone; Veronica ha successivamente accompagnato il figlio più piccolo in ludoteca ed è tornata a casa. Veronica ha sempre sostenuto di aver accompagnato Loris a scuola. Secondo i legali della donna, queste immagini non dimostrano nulla. Ascoltiamo le dichiarazioni di Carmelo Petralia, procuratore capo di Ragusa: “Veronica aveva degli impegni e Loris era un ostacolo a questi impegni. Il movente è questo”. Ascoltiamo la ricostruzione di un’amica di Veronica: “Veronica ha iniziato ad urlare ancora prima che la classe di Loris uscisse dalla scuola”.

22:15 va in onda un servizio dedicato a Veronica Panarello. La madre di Andrea Loris Stival, accusata dell’omicidio di suo figlio, è stata considerata dai giudici “una donna pericolosa che può uccidere ancora”. Davide Stival, marito di Veronica, ha accusato la moglie dopo aver visto una serie di filmati che vengono mandati in onda.

22:10 Due appelli: Giovanna Manuela Ferri, 15enne di Milano, è scomparsa dal 28 gennaio scorso; Gino Lazzari, 76 anni di Modena, è scomparso da due giorni.

22:05 secondo gli inquirenti inglesi, si è trattato di un omicidio causato da una depressione post-partum. I genitori di Federica, ovviamente, sono sconvolti. Ascoltiamo le dichiarazioni di Massimiliano Mazzanti, console generale d’Italia a Londra: “C’è pericolo di inquinamento di prove”.

21:55 vediamo le immagini nelle quali Federica entrò all’interno di un albergo residenziale con la bambina e uscire dall’albergo soltanto con un trolley. Questo trolley blu a pois bianchi è scomparso nel nulla e si procede con un appello ai cittadini italiani di Londra.

21:50 passiamo al caso di Federica Boscolo-Gnolo. In questo servizio, scopriamo l’identità di questa donna italiana proveniente da Chioggia. Federica è una ragazza solida, ha 30 anni e si innamora di un ragazzo anglo-egiziano che decide di lasciarla dopo aver saputo della gravidanza della donna. Farah è nata in Italia e porta il cognome della madre. Federica ritorna in Inghilterra e contatta i genitori non appena la figlia scompare nel nulla. Gli inquirenti decidono di incarcerare Federica dopo un interrogatorio con molte contraddizioni.

21:45 la Monticelli: “I figli ora stanno con i nonni. Per ora, non potranno vedere il padre. Vanno a scuola e sono abbastanza sereni”. In due servizi, ascoltiamo le opinioni dei concittadini di Michele Buoninconti e l’intercettazione tra Michele e un collega riguardo la ricerca della donna. Appena il collega di Michele nominò la località Chiappa, il ruolo dove il cadavere è stato ritrovato, Michele interruppe volontariamente la comunicazione.

21:40 il servizio continua. Michele, quindi, ha proceduto con l’omicidio della donna, mettendo subito in piedi il depistaggio, chiedendo aiuto ai vicini dopo la scomparsa. Michele ha anche chiesto ai figli di mentire sul rapporto che aveva con la loro madre, pregando loro di dire che andava tutto bene. Il cellulare di Elena ha tradito Michele: l’uomo ha telefonato due volte al numero della moglie per ritrovare e nascondere successivamente il cellulare.

21:35 Maria Lucia Monticelli: “Michele rimane in carcere. L’istanza di scarcerazione è stata respinta. Ciò che ha detto Michele non ha convinto il Gip”. Va in onda la seconda parte del servizio dedicata al periodo successivo al ritrovamento del cadavere. Ascoltiamo alcune intercettazioni tra Michele e i suoi figli: “Ho speso 18 anni della mia vita per raddrizzare mamma!”. Elena ha avuto un paio di incontri con alcuni uomini e ha detto tutto a Michele dopo essersi pentita. Il giudice sostiene che Michele non ha ucciso Elena per semplice gelosia ma per non sgretolare il castello che aveva costruito. Michele aveva anche già pensato alla sostituzione di Elena con un’altra donna.

21:30 il primo servizio che va in onda è dedicato ad Elena Ceste e all’arresto del marito Michele Buoninconti. Durante il primo interrogatorio, Michele ha confermato le sue tesi difensive. Rivediamo la prima intervista di Chi l’ha visto a Michele.

21:20 inizio trasmissione. Vediamo i documenti video che il padre di Loris ha visto. Davide Stival ha riconosciuto suo figlio nei fotogrammi. Vediamo un tratto del video con Veronica Panarello e suo figlio Loris in macchina, il giorno prima dell’omicidio.

21:15 inizio anteprima. Federica Sciarelli annuncia i documenti video che il padre di Andrea Loris Stival ha visto. Stasera si parlerà anche di Federica Boscolo-Gnolo, donna italiana residente a Londrea: sua figlia di 2 mesi è scomparsa. Secondo la madre, la bambina è stata rapita mentre secondo gli inquirenti inglesi Federica Boscolo-Gnolo ha ucciso sua figlia. Si parla anche del caso di Ettore Majorana che è stato risolto: la procura di Roma ha assicurato che non c’è stato alcun delitto ma un allontanamento volontario.

Chi l’ha visto? | Puntata 4 febbraio 2015 | In diretta dalle ore 21:10

Chi l’ha visto? è un programma televisivo d’inchiesta condotto da Federica Sciarelli, dedicato alla ricerca di persone scomparse nel nulla e a casi di cronaca nera insoluti, in onda ogni mercoledì su Rai 3 in prima serata, a partire dalle ore 21:10.

Chi l’ha visto? è un programma che va in onda dal lontano 1989. La regia è di Simonetta Morresi.

Chi l’ha visto? | Anticipazioni puntata 4 febbraio 2015

Nella puntata in onda questa sera, si parlerà dei casi di Veronica Panarello e Federica Boscolo-Gnolo, due madri accusate di aver ucciso il proprio figlio. La prima, accusata dell’omicidio di Andrea Loris Stival, è stata definita una lucida assassina mentre gli inquirenti inglesi, per quanto riguarda il caso della seconda, accusata di aver ucciso la figlia Farah, devono ancora capire il motivo che ha scatenato l’omicidio e hanno chiesto il carcere per la donna.

Il programma di Rai 3 dedicherà ampio spazio anche al caso di Elena Ceste, la donna scomparsa nel gennaio 2014 di cui è stato ritrovato il cadavere ad ottobre. Il marito, in carcere da circa una settimana, continua a proclamarsi innocente e chiede di cercare e di arrestare il vero colpevole.

Chi l’ha visto? |  Come vederlo in tv e streaming

Il programma condotto da Federica Sciarelli andrà in onda su Rai 3 a partire dalle ore 21:10.

Per quanto riguarda lo streaming, invece, Chi l’ha visto può essere visto anche sul sito Rai.tv.

La puntata di stasera sarà successivamente disponibile sul sito Rai.tv, nella sezione Rai Replay.

Chi l’ha visto? | Second Screen

Il programma è presente su Facebook con la pagina ufficiale di Chi l’ha visto?.

Su Twitter, invece, è possibile commentare la puntata in onda stasera con l’hashtag #chilhavisto attraverso l’account ufficiale Twitter del programma.

Sul blog ufficiale, invece, è possibile dare un proprio contribuito con segnalazioni e commenti.

La segreteria telefonica è attiva al numero 06.8262; l’indirizzo di posta elettronica, infine, è [email protected]

Chi vuole seguire il programma in liveblogging, invece, l’appuntamento consueto è su Crimeblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:10.

I Video di Blogo

Video, proteste a Milano: il piccolo (ma rumoroso) corteo in Corso Buenos Aires