Padova: 55enne muore in gioco erotico sotto la doccia

Sul computer dell’uomo i carabinieri avevano trovato un video “bondage” girato poco prima della morte che sarebbe stata causata da una tragica fatalità

Ci sarebbe un gioco erotico finito male dietro la morte di un uomo di 55 anni trovato cadavere nella doccia di casa dalla madre nei giorni scorsi nel piovese. Almeno così secondo i carabinieri che recatisi sul posto hanno avviato le indagini coordinate dal pubblico ministero della procura di Padova Maria Ignazia D’Arpa la quale ha disposto l’esame cadaverico esterno.

L’ipotesi dei militari dell’Arma sul gioco erotico trasformatosi in tragedia è stata suffragata dall’esame del computer portatile dell’uomo, in un file infatti i carabinieri hanno trovato un filmato registrato pochi minuti prima della morte in cui si vedrebbe il 55enne praticare su sé stesso il bondage, una pratica sessuale che si basa su costrizioni fisiche per mezzo di bavagli, corde e legature con cui viene cinto il corpo.

Il filmato secondo chi indaga era probabilmente destinato a finire in rete, o in qualche chat sul web. Secondo quanto si legge sul Corriere del Veneto l’uomo si era legato pancia, collo e genitali prima di spostarsi nella doccia dove si era messo una catena al collo. Ad accorgersi per prima dell’accaduto è stata la madre della vittima preoccupata dal fatto che il figlio non uscisse più dal bagno.

A causare la tragedia sarebbe stato la perdita dell’equilibrio da parte dell’uomo a causa anche dell’acqua presente sul piatto del box doccia. Una corda sarebbe rimasta impigliata nell’asta della doccia, l’uomo è quindi caduto senza riuscire a liberarsi né a rialzarsi vivo: scivolando sarebbe infatti morto impiccato.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati