Portavalori assaltato a Martinsicuro (Teramo): caccia ai banditi

Bottino ancora da valutare, caccia ai rapinatori in tutta la provincia di Teramo. Nessuno è rimasto ferito

Un portavalori è stato assaltato questa mattina a Martinsicuro, nel Teramano, scatenando il panico davanti alle Poste. Secondo una prima ricostruzione dei fatti erano le 9 quando durante la consegna del denaro all’ufficio postale – oggi si pagano le pensioni – un commando formato da più banditi ha raggiunto una delle guardie armate della vigilanza che era scesa dal portavalori con il contante.

Mentre i malviventi si impossessavano della sacca con il denaro gli altri due vigilanti rimasti a bordo del mezzo avrebbero aspettato che salisse il collega per ingranare la prima dall’ufficio postale, come prevede il protocollo nei casi di assalto al portavalori.

Nessuno è rimasto ferito ma i banditi erano armati e hanno esploso almeno due colpi di pistola contro il furgone prima di prendere il sacco con i soldi.

Il comandante dell’Ivri (Istituti di vigilanza riuniti d’Italia) Jimmy Croce ad Abruzzo24ore dice:

“Non posso che esternare solidarietà fraterna ai miei uomini che ancora una volta hanno dimostrato di contenere la paura e di gestire al meglio la criticità. La guardia a terra, non reagendo ha tutelato l’incolumità dei malcapitati cittadini mentre le altre guardie, dandosi alla fuga, hanno evitato il degenerare dell’evento criminale”.

Poco sul posto sono giunti i carabinieri di Martinsicuro che hanno eseguito i primi rilievi avviando indagini e ricerche dei banditi che per ora sono riusciti a far perdere le loro tracce a bordo di una fiat Punto rubata ieri sera a Porto d’Ascoli.

  assalto al portavalori teramano