Finanziamento pubblico ai partiti: a rischio il taglio della tranche da 46 milioni di euro

Si continua a rimandare la discussione. Ma così diventa sempre più probabile che la fetta del 2013 arrivi nelle casse dei tesorieri.

L’abolizione graduale del finanziamento pubblico ai partiti (anche noti come rimborsi elettorali) proposta dal governo Letta è di quelle graduali. Molto graduali: si arriverà a eliminare una forma di entrate per i partiti – che gli italiani avevano già abolito via referendum – solo nel 2017. Fino ad allora si farà a meno di alcune porzioni di rimborsi, in modo da abituare piano piano i tesorieri a capire come tenere in piedi le strutture senza più i soldi che finora garantivano la sopravvivenza dei partiti tutti.

Questo in teoria, perché poi come spesso accade i fatti latitano. Che succede? Succede che questa legge sull’abolizione dei finanziamenti al momento è stata solo annunciata, rimane una semplice proposta del Governo Letta la cui discussione si continua a rinviare. Ma rinvia che rinvia, alla fine la probabilità che, almeno per il 2013, i partiti incassino tutti i soldi che gli spettano si fa sempre più alta. Lo racconta il Messaggero:

Se la Camera non dovesse approvare la legge nei prossimi giorni è difficile che il Senato possa esaminarla in tempo utile per approvarla entro la fin dell’anno. In questo caso scatterebbe il pagamento pieno della prima rata del finanziamento pubblico per il 2014, pari a 46 milioni. Sfumerebbe dunque il taglio del 40% previsto per il primo dei tre anni della fase di transizione prevista dalla legge ideata dal governo che rinvia al 2017 l’eliminazione totale del finanziamento pubblico.

Quando si dice la coincidenza, viene da pensare. Soprattutto visto che la discussione in aula è stata rimandata più e più volte. L’ultima solo pochi giorni fa: il 19 settembre dovevano iniziare i lavori, rimandati poi a mercoledì 25. Basterà poco quindi per capire se i sospetti sono fondati o meno, anche se qualcuno mette già le mani avanti, Riccardo Nuti del Movimento 5 Stelle: “Martedì ci sarà un’altra conferenza dei capigruppo e vedrete che il provvedimento slitterà di nuovo“.

I Video di Blogo

NPDV Giobbe Covatta – NEL 2048

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →