Verona: furto in gioielleria con ‘spaccata’

Ladri in azione in una gioielleria di Verona. Utilizzata le tecnica della spaccata, furto in soli 90 secondi.

Furto di gioielli con spaccata in una gioielleria di Verona la notte scorsa. Secondo quanto ricostruito dalla polizia scaligera, alcune persone incappucciate sono arrivate a bordo di due auto Mercedes, poi con un cric hanno fatto leva sulla saracinesca della gioielleria, forzandola e sollevandola. A quel punto, armati di mazza, hanno distrutto la porta d’ingresso.

Sono stati probabilmente professionisti a effettuare il colpo. In appena un minuto e mezzo, infatti, hanno svaligiato l’intero negozio. Il bottino è ancora da quantificare. La gioielleria presa come bersaglio è “Stevanella” di via San Nazzaro. Mentre i suoi ‘colleghi’ arraffavano i gioielli e gli orologi, un ‘palo’ era sulla strada a controllare che nessuno arrivasse.

Le forze dell’ordine stanno già esaminando le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza interne alla gioielleria. Ad accorrere sul posto sono stati gli equipaggi delle Volanti della Polizia di Stato, avvertiti da alcuni cittadini residenti nella zona che, svegliati nella notte dai rumori fatti dai ladri, avevano chiamato il 113. Impegnati nelle indagini, in particolare, sono gli agenti della Sezione Reati contro il patrimonio.

Il proprietario della gioielleria, ubicata nella zona cosiddetta Veronetta, non ha potuto che constatare i danni – la porta d’ingresso in vetro completamente in frantumi, i banchi di esposizione e le vetrine spaccati con le mazze – e naturalmente la sparizione di tutti i preziosi conservati in negozio. Il colpo era stato meticolosamente preparato.