Piazzapulita, puntata 23 settembre, la diretta di PolisBlog

Il titolo della puntata e Angela e Demoni. Tra gli ospiti Cuperlo, Belpietro e Kolbe.

00.28 Finisce la diretta.

Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 – FOTO

00.26 Formigli annuncia che è stato firmato l’accordo: Telecom passa alla spagnola Telefonica.
00.20 Pubblicità.
00.17 Cuperlo precisa che l’alleanza col Pdl non è politica:

Sono convinto che la stagione politica di Berlusconi si sia conclusa.

00.15 Fobini osserva che c’è una distorsione delle statistiche visto che i cassaintegrati italiani sono considerati occupati, mentre in Spagna i disoccupati sono di più perché esiste il sussidio di disoccupazione.
00.11 Borghi:

È bellissimo vedere i nostri difetti ma è IL sistema europeo che non funziona, sistema in cui la Germania prende tutto.

00.09 La classe dirigente italiana.

00.08 Toscani lamenta che in Italia non si aiutano i giovani ma solo i mediocri. E cita i tanti finanziamenti alla Fiat.
00.06 Per Toscani nel mestiere della politica in Italia non abbiamo eccellenze.
00.04 Petrosillo, di Monopoli in provincia di Bari, racconta che con la sua azienda Blackshape “abbiamo girato 42 banche, poi un fondo di investimento ha creduto in noi”. Ora ha 70 dipendenti.
00.01 Il marmista si appella ai giocatori di calcio: “Calciatori, investite su noi artigiani, non nelle banche”.
23.59 Giuseppe: “Qui si parla di Belen, bellissima gnocca. Ma a noi non ce ne frega niente”.
23.59 In studio Giuseppe, marmista, pronto a trasferirsi in Svizzera per “fare l’imprenditore”.
23.54 Il matrimonio di Belen Rodriguez e Stefano De Martino visto da Alessandro Sortino.

23.48 Pubblicità.
23.46 Cuperlo fa notare che in America per la prima volta nel calcolo del Pil è stato introdotto il criterio della creatività.
23.44 Belpietro: “Chi se ne frega delle regole del Partito Democratico”.
23.42 Belpietro nota che sia Cuperlo sia Renzi sono appoggiati dalla vecchia guardia del Pd nonostante si professino un nuovo corso.
23.40 Cuperlo assicura che “non è vero che la democrazia depurata dai partiti sia più solida, ma è l’opposto”.
23.38 Cuperlo smentisce Renzi, secondo il quale “quando ero boy scout Cuperlo era già in Parlamento”:

Sono entrato in Parlamento nel 2006.

23.35 Le parole di Renzi su Cuperlo.

È una persona seria. Non voglio fare polemica. Se il Pd è un partito serio fa il congresso. Se continuano a non volerlo fare lascio io. La lettura dei fatti di Gianni è interessante, ma il suo discorso ha due punti di limiti; dice che la crisi che stiamo vivendo sia colpa della destra, per me non è così; Gianni punta a rassicurare una certa sinistra, mentre io vorrei che noi provassimo a cambiare.

23.33 Toscani trova che Cuperlo dica cose fantastiche, ma non crede che da segretario del Pd possa metterle in pratica.

Nel Pd c’è l’acido solforico, Veltroni, Bersani si sono sciolti.

23.33 Per Toscani il problema è che “i politici italiani arrivano ad essere comici”
23.32 In collegamento c’è Oliviero Toscani.

23.29 Antonio Zequila difende Berlusconi.

23.25 Sortino incontra per strada anche Emilio Fede.
23.24 L’esercito di Silvio, invece, è composto da 50 persone.

23.23 Sortino deride anche il popolo viola… più che popolo, sono 11.

23.20 Razzi non sa per quale reato è stato condannato Berlusconi.

23.17 Il racconto della rinascita di Forza Italia, secondo Alessandro Sortino.
23.15 Kolbe definisce Berlusconi un “personaggio pittoresco”.
23.15 Kolbe:

La Grecia è stata governata malissimo negli ultimi 30 anni. Ha un settore pubblico altissimo, i salari sono stati aumentati da quando è stato introdotto l’euro.

23.13 Kolbe:

Non possiamo chiedere solo agli immigrati di lavorare nei campi.

23.08 Ora si racconta quello che succede in Grecia, colpita dall’austerity. Deliolanes svela che Alba Dorata ha ucciso fin qui 30 extracomunitari. Pochi giorni fa anche un greco.

23.02 Pubblicità.
22.59 Fubini osserva che non ha senso chiedere di sforare il vincolo del 3% se nemmeno viene prevista una riforma fiscale che giustifichi lo sforamento.
22.57 Borghi ricorda che il debito pubblico della Germania è aumentato negli ultimi 25 anni per sussidiare le loro imprese.
22.57 Belpietro contrario ai redditi di cittadinanza visto che non siamo in grado di crescere e quasi di garantire le pensioni.
22.52 Secondo Belpietro la soluzione proposta da Cuperlo è quella che ha già fallito negli scorsi anni. Poi aggiunge:

Il governo può fare tutto quello che ostacola la nascita di un’impresa.

22.51 Cuperlo denuncia: “I poveri non fanno più scandalo, non fanno più paura al governo, alle istituzioni”.
22.47 Cuperlo si dice nettamente colpito dal servizio appena visto. E aggiunge:

La sinistra non può che ripartire da qui. Sull’impatto che la crisi ha avuto sulle vite delle persone.

22.44 Storie di disperazione, storie di donne monoreddito. Lucia, dopo 13 anni di precariato a scuola, è tornata nei campi. Per lei “20 euro al giorno sono tanti”.

22.40 Un servizio racconta i poveri, italiani e non, che tornano a lavorare nei campi.
22.38 Cuperlo ritiene che il Pd abbia sbagliato nella scorsa legislazione a non ritenere prioritaria la riforma elettorale.
22.36 Cuperlo difende l’operato del governo, ricordando che, per esempio, per il finanziamento ai partiti è in corso una discussione e il punto su cui si cerca l’accordo è il tetto alle donazioni private.
22.34 Il risultato è negativo.

22.33 Le promesse di Letta.

22.25 Pubblicità.
22.24 Belpietro osserva che le pensioni che superano al mese 20 mila euro lordi sono 509.Insomma, è un numero talmente esiguo che anche intervenire su di esse non risolverebbe i problemi dei conti pubblici.
22.23 Borghi osserva che i tagli non portano alla crescita.
22.21 Cuperlo:

C’è anche un problema di redistribuzione nella spesa pubblica.

22.20 Cuperlo nota che “La spesa pubblica italiana non è più elevata in media rispetto a quella degli altri Paesi europei”.
22.18 Kolbe insiste sul fatto che per far ripartire l’economia bisogna tagliare la spesa pubblica.
22.15 I politici con la scorta.

22.14 Kolbe spiega che in Germania per dis-incentivare l’evasione è stata introdotta la possibilità di dedurre dalle tasse il costo dell’Iva.
22.12 Un servizio racconta l’atteggiamento degli artigiani, dal fabbro all’elettricista, rispetto all’Iva.

22.08 Fubini dice che è evidente che l’Italia abbia superato il vincolo del 3% imposto dall’Europa.
22.07 Fubini denuncia il fatto che in Italia in media servono 1200 giorni per far valere un contratto.
22.06 Fubini spiega che “meno facciamo per ridurre il debito, più dovremo intervenire sulle tasse”.
22.04 Il debito pubblico italiano. Oltre i due mila miliardi di euro.

21.56 Pubblicità.
21.55 Vincoli stabiliti dall’Europa.

21.54 Cuperlo consapevole del fatto che questo governo potrà affrontare alcune emergenze, ma non realizzare riforme radicali.
21.52 Cuperlo ricorda che il governo qualcosa ha fatto, come il rifinanziamento della cassa integrazione in deroga. Poi ribadisce che la legge elettorale va riformata.
21.49 Borghi dice che l’aumento dell’Iva risponde alla volontà ultima del governo Letta di ridurre i consumi, equilibrare la bilancia commerciale e, infine, di riapanare i debiti della Germania”.
21.48 L’ex sindaco Cacciari: “È impossibile che un Comune si regga senza l’introito dell’Imu”.
21.48 Cacciari afferma che questo Governo “era l’unica soluzione dopo gli inenarrabili casini commessi in particolare dal Pd”. Poi aggiunge:

È chiaro che non sono stati fatti i conti.

21.45 Il filosofo dice che bisognerebbe fare davvero di tutto per non aumentare l’Iva perché la manovra “è altamente depressiva”.
21.43 Cacciari rammenta che in Italia con l’Imu è stato fatto un pasticcio perché tale imposta sarebbe dovuta essere fonte per le casse comunali.

21.42 Il giornalista ammette che forse togliere l’Imu non era la mossa giusta ma si chiede perché sia stato promesso in Parlamento.
21.41 Belpietro nota che la mancata ripresa economica non è dovuta all’instabilità governativa. Poi chiosa:

La verità è che hanno sbagliato i conti. Hanno sbagliato le coperture.

21.40 Cuperlo dice che sarebbe “ragionevole estendere un po’ la fascia delle case lusso che possono contribuire al pagamento dell’Imu”. Belpietro però nota che ci sono anche problemi catastali.
21.37 Cuperlo ritiene che si debba cercare in tutti i modi di evitare l’aumento dell’Iva.
21.36 Renzi chiede una riforma totale del sistema fiscale italiano al posto dei singoli provvedimenti.

21.35 In collegamento c’è anche Massimo Cacciari.
21.34 Fubini:

Telecom italia non ha un debito sostenibile e gli investitori italiani non sono pronti a farsene carico.

21.32 Manfred Kolbe, parlamentare tedesco del Cdu, commenta la vicenda Telecom:

In Germania il dibattito pubblico ci sarebbe, anche se in un Europa unita non rappresenta un fatto straordinario.

21.28 Formigli annuncia che nelle prossime ore Telecom potrebbe passare agli spagnoli di Telefonica. Cuperlo definisce tale prospettiva seria e grave.

21.27 Cuperlo preferisce essere definito competitore di Renzi e non avversario.
21.23 Il primo servizio racconta la Baviera, dove i conti tornano.
21.18 Pubblicità.
21.16 Inizia l’anteprima, con un servizio che interroga i dipendenti del ministero dell’Economia sui dettagli dei conti pubblici.

Angela e Demoni è il titolo della nuova puntata di Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli. Il titolo fa evidentemente riferimento alla Merkel, che ha trionfato alle elezioni politiche, confermando di fatto la sua leadership europea. Nel corso della diretta si discuterà ovviamente dell’aumento dell’Iva, del rischio di un ritorno dell’Imu e della ripresa economica che si allontana.

Ospiti in studio saranno Gianni Cuperlo del Pd, Maurizio Belpietro, direttore di Libero, Federico Fubini, giornalista de La Repubblica, Manfred Kolbe, parlamentare tedesco del Cdu e l’economista Claudio Borghi (qualche giorno fa lo abbiamo visto a La Gabbia sempre su La7).

PolisBlog seguirà in liveblogging tutta la puntata a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 23 settembre 2013 - FOTO

Ultime notizie su Piazzapulita

Tutto su Piazzapulita →