Giornalismo e dintorni, riparte il blog “Reporters”

Cari Blogosferici, Reporters si rinnova e riparte con un nuovo autore. Reporters sarà curato da Joshua Evangelista, che da diversi anni vive a Roma, dove studia Comunicazione alla Lumsa e ha collaborato con alcuni giornali, tra cui Leggo, il quotidiano gratuito più letto in Italia. Nel 2004 ha vinto il primo premio del concorso indetto dal

reporters%20ri%C3%A8parte.jpg

Cari Blogosferici, Reporters si rinnova e riparte con un nuovo autore.

Reporters sarà curato da Joshua Evangelista, che da diversi anni vive a Roma, dove studia Comunicazione alla Lumsa e ha collaborato con alcuni giornali, tra cui Leggo, il quotidiano gratuito più letto in Italia. Nel 2004 ha vinto il primo premio del concorso indetto dal Mpv per il saggio breve "Radici e vocazioni dell'Europa" e nel 2006 è stato premiato dalla Prefettura di Pescara per un saggio sul significato della Festa del 2 giugno. I suoi principali interessi, oltre al giornalismo, sono il cinema e la scrittura creativa.

Nel post manifesto di Reporters si legge: negli ultimi anni, grazie a internet, il giornalismo ha raggiunto l’ultimo stadio della sua metamorfosi, è diventato partecipativo. Eppure, tre secoli dopo, i parametri del “giornalismo moderno” di Buckley sono ancora lontani dalla loro totale messa in atto.

E se molti studiosi vedono sempre più marcatamente il declino dell’informazione tradizionale, il mondo del citizen journalism, quello dei blog, dei nuovi opinion leader, è ancora indescrivibile, confuso, appena uscito da un guscio e a volte troppo immaturo. Obiettivo del blog è confrontarsi su questo mondo.

Non vi resta che inserire Reporters nei vostri preferiti. Qui trovate il post manifesto.