Videomessaggio di Berlusconi: le reazioni

Le prime dichiarazioni dopo l’annuncio del Cavaliere.

di andreas

Il videomessaggio di Berlusconi è stato finalmente mandato in onda. Non si è trattato di nulla di sconvolgente, il Cavaliere ha ribadito tre punti ormai stranoti: è perseguitato dai giudici (“dipendenti pubblici non eletti che hanno preso il potere”); rilancerà Forza Italia (“ultima chiamata prima della catastrofe”); il governo per il momento non cade (“i ministri stanno lavorando a importanti provvedimenti economici”). Tutto questo comunque, non può che scatenare la solita ridda di reazioni da parte di alleati e avversari del Cavaliere.

Il deputato del Pd Andrea Sarubbi la mette sul ridere (o almeno così sembra, con Berlusconi non si sa mai)

Diverso il tono dell’amazzone Micaela Biancofiore: “Il messaggio di Berlusconi è commovente, sentito ,profondo, patriottico. Lui è l’Italia migliore”. Il sito del Partito Democratico la vede molto diversamente, titolando “Il video del tramonto: un video non può riportare il paese indietro di vent’anni. Guardiamo avanti”.

Sempre dal Pd, le parole di Anna Rossomando: “Rivendica il merito di aver impedito alla sinistra di governare? Mi sembra poca rispetto ai problemi degli italiani”. Sempre dalla schiera degli antiberlusconiani, si fa sentire il giornalista del Fatto Andrea Scanzi:

Una voce dal Pdl, quella di Paolo Sisto: “È un messaggio di continuità, un ritorno al futuro. Non è una risposta politica cruenta, però si fa riferimento ai nostri ministri. Aver citato l’economia vuol dire che c’è un pericolo, un segnale di attenzione al Governo Letta”. Preoccupato invece Guglielmo Epifani, segretario del Pd: “Toni sconcertanti, da guerra fredda”. Gianfranco Rotondi invece ne approfitta per rilancia la sua candidatura alla guida del centrodestra: “Sono pronto a guidare questo nuovo partito che sta nascendo”. Ma non è ancora chiaro chi gliel’abbia chiesto.

Dal Movimento 5 Stelle la buttano sul ridere: “Se avessero mandato in onda il videomessaggio del 1994 non se ne sarebbe accorto nessuno”. Renato Brunetta invece è entusiasta:

“Sono felice di questo suo intervento potente e generoso. Aveva detto che dal male può nascere un bene maggiore. così. Il sacrificio che Silvio Berlusconi, innocente, ha patito e patisce nella sua carne viva fonda una Forza Italia più nuova e più matura di quella iniziata nel 1994. Questa Forza Italia sarà, sempre e comunque, decaduto da senatore o no, guidata da Berlusconi. Possono fargli di tutto, ma è impossibile schiacciare quest’uomo. Da lui riparte il riscatto di questo Paese”

Grande l’entusiasmo anche dell’ex governatore della Lombardia, Roberto Formigoni:

Infine, anche Renato Schifani cede alla metafora del ritorno al futuro:

“Un ritorno al futuro per il bene dell’Italia. Il videomessaggio di oggi del presidente Berlusconi apre una fase nuova per il popolo dei moderati, da sempre maggioranza nel nostro Paese. Saremo al suo fianco in questa rinnovata battaglia di civiltà e democrazia, assieme a milioni di italiani, per realizzare con Forza Italia quella rivoluzione liberale che tanti ostacoli ha trovato in questi anni sul suo percorso”

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →