I partiti, Robin Hood e il miraggio di Berlusconi

“La fine dei Partiti è giunta. The End. Almeno quella celebrale: purtroppo le nervature, marcie ormai del tutto, si muovono ancora. Nervature politiche, centri di interesse spicciolo, alienate dal mondo reale, da famiglia e lavoro”. by Non leggere questo Blog!“La commedia sulla Robin Hood Tax è finita. La legge, che doveva secondo i proclami governativi,

“La fine dei Partiti è giunta. The End. Almeno quella celebrale: purtroppo le nervature, marcie ormai del tutto, si muovono ancora. Nervature politiche, centri di interesse spicciolo, alienate dal mondo reale, da famiglia e lavoro”.
by Non leggere questo Blog!

“La commedia sulla Robin Hood Tax è finita. La legge, che doveva secondo i proclami governativi, colpire i ricchi (individuati in banchieri e petrolieri) per dare ai poveri verrà rimandata, modificata, addirittura (si diceva ieri) cancellata. Hanno prevalso, al solito, le lobby, i potentati, i poteri forti.”
by unoenessuno

“Era da qualche anno che ci pensava. Stava perseguendo un lucido ed ambizioso disegno politico che lo avrebbe portato sul Colle più alto e alla maggiore carica istituzionale del nostro Paese. Sembrava quasi stesse giudiziosamente studiando da statista, ricorrendo anche ad un nuovo look (di parole e di gesti) nel porgersi ai suoi elettori. Ma a quanto pare tutti i suoi sforzi stanno clamorosamente naufragando e la corsa di Silvio Berlusconi alla poltrona del Quirinale si arresta per la scivolata sulla buccia di banana della “pornopolitica” (come l’ha definita lui stesso). Come direbbe Totò “Statisti si nasce, ed io lo nacqui””.
by l’Antipatico

Per segnalarci il tuo blog invia una mail a [email protected]