Beppe Grillo condannato in Cassazione: pagherà 25mila euro all’ex sindaco di Asti

Il leader del Movimento 5 Stelle dovrà versare all’ex parlamentare e sindaco di Asti, Giorgio Galvagno, 25 mila euro

Per Beppe Grillo arriva una condanna in Cassazione per diffamazione ai danni dell’ex parlamentare di Forza Italia e sindaco di Asti, Giorgio Galvagno. Dopo la conferma della sentenza da parte della Corte di Cassazione obbliga Beppe Grillo a versare a Galvagno una cifra di 25mila euro per averlo diffamato nel corso di uno spettacolo al Teatro Alfieri di Asti, nel 2003.

Secondo la Suprema Corte:

non può essere riconosciuta la discriminante della satira nei casi di attribuzione di condotte illecite o moralmente disonorevoli, di accostamenti volgari o ripugnanti, di deformazione dell’immagine in modo da suscitare disprezzo della persona e ludibrio della sua immagine pubblica.

Nel suo spettacolo Beppe Grillo aveva denunciato l’allora sindaco di Asti per avere ricevuto denaro dallo smaltimento illegittimo di rifiuti tossici: la Corte ha accertato come nelle parole del comico genovese non vi fosse alcun riferimento oggettivo. Il parlamentare era coinvolto in un’inchiesta giudiziaria, ma erano gli altri imputati e non lui ad avere preso tangenti e non lui in prima persona.

Via | Fan Page

Foto © Getty Images