Omicidio a Cerda (Palermo): finanziere uccide l’amante della moglie a colpi di pistola

L’omicidio è avvenuto davanti alla banca. Il finanziere ha aperto il fuoco durante un’accesa lite.


13.30 – I contorni e la dinamica dell’omicidio sono stati chiariti dagli inquirenti. Calogero Cicero, 50enne appuntato della Guardia di Finanza in servizio a Termini Imerese, ha esploso cinque colpi di pistola contro Vincenzo La Tona, impiegato del comune di Cerda, perchè convinto che fosse l’amante di sua moglie.

Omicidio questa mattina davanti alla sede della banca Unicredit di via Roma a Cerda, piccolo comune in provincia di Palermo. Il 50enne Vincenzo La Tona, impiegato comunale, è stato ucciso a colpi di pistola davanti alla filiale.

A sparare, secondo le prime informazioni, sarebbe stato un suo conoscente, un militare della Guardia di Finanza residente nel palermitano e in servizio a Termini Imerese. L’omicidio è avvenuto nel corso di un’accesa lite scoppiata, almeno in base alle prime testimonianze raccolte, da dissidi personali non ben precisati.

Ad allertare i soccorsi sono stati i colleghi della vittima, allarmati dagli spari provenienti dalla strada. All’arrivo dei soccorsi La Tona era già deceduto. Sarebbero almeno cinque i colpi esplosi dall’assassino con la pistola d’ordinanza.

(in aggiornamento)