Serie A – Recupero: Prato espugna Milano, ma i Tori escono a testa alta

Nel recupero della seconda giornata del campionato di serie A1 di rugby un’Amatori da battaglia si arrende alla capolista Prato solo di cinque punti 30-35 e strappa ai toscani un punto che vale oro grazie a una buona prova corale. I milanesi si presentano al calcio d’inizio senza gli infortunati Jakicevich e Nicoletti, sostituiti da

Nel recupero della seconda giornata del campionato di serie A1 di rugby un'Amatori da battaglia si arrende alla capolista Prato solo di cinque punti 30-35 e strappa ai toscani un punto che vale oro grazie a una buona prova corale. I milanesi si presentano al calcio d'inizio senza gli infortunati Jakicevich e Nicoletti, sostituiti da Pietrasanta schierato all'ala e da Sandri nel ruolo di estremo. Prato non sottovaluta l'impegno e scende in campo con tutti gli uomini migliori e il suo buon approccio mentale alla gara porta subito in dote undici punti di Wakarua in dieci minuti (due piazzati e una meta).

Foto per gentile concessione di Alessandro Fornasetti – www.imagefactory.it

Milano non si disunisce e lotta su ogni palla grazie al grande lavoro della mischia chiusa orchestrata dal capitano Alcacer e dai notevoli progressi in touche con i lanci precisi di Rigonelli. Skeen realizza i tre calci a disposizione e fa niente se Prato va ancora in meta con Fronzoni e Randelli prima della fine del tempo, perché Milano ha voglia di giocare e cerca sempre di contrattaccare. I toscani nella ripresa possono giocare in campo aperto e sfruttare gli ampi varchi (altre due mete di Giacci) ma i Tori hanno il merito di non mollare mai e lottare su ogni palla anche la più inutile, trovando negli ultimi dieci minuti finali tre mete bellissime con Monetti, Cavalleri e Rigonelli che premiano la gran mole di gioco prodotta e fanno esultare il pubblico infreddolito del Giuriati. Per i milanesi un punto che fa sicuramente un gran bene al morale della truppa in vista della delicata sfida di domenica prossima in trasferta con il Livorno, dove serviranno la stessa grinta e la stessa voglia di giocare messe in campo con i primi della classe.
Dichiarazioni post partita coach Cuttitta: "Prato è una squadra molto organizzata e cinica. Oggi però siamo riusciti a metterli in difficoltà in mischia chiusa e in touche dove credo siamo stati superiori. La stessa intensità di gioco vista negli ultimi trenta minuti contro i toscani la voglio vedere anche nelle prossime partite a cominciare da domenica contro Livorno, una gara per noi fondamentale. Abbiamo però tutte le qualità per fare ottime gare anche contro l'Aquila e contro Lazio e Colorno. Dobbiamo solo crederci".

Classifica: Consiag I Cavalieri Prato 69; L'Aquila Rugby, Mantovani Lazio 57; BluGeo Colorno*** 41; Marchiol San Marco 37; Orved San Donà** 33; Amatori Milano 32; Termoraggi Piacenza 27; Livorno 24; Hafro Design Udine 25; Novaco Alghero** 17; Giunti Firenze 1931* 13
*quattro punti di penalizzazione
**una partita in meno
***due partite in meno

I Video di Blogo