Afghanistan: bombe Nato e attacco alla sede dello spionaggio a Kabul

Attacco Nato a est dell’Afghanistan. E nella capitale un commando assalta una sede dei servizi segreti: tutti morti i tre assalitori

Domenica di sangue nella parte orientale dell’Afghanistan dove 14 afghani sono rimasti uccisi nella provincia di Shujaul Mulk Jalala in seguito a un attacco aereo della Nato che ha visto, fra le vittime, 4 donne e 4 bambini. Delle 14 vittime solo 4 erano ribelli armati. Durante il raid un drone ha colpito un veicolo di civili nel quale sono stati uccisi anche gli autisti. Secondo l’Isaf, invece, ci sarebbero 10 vittime talebane e nessuna vittima civile.

A Kabul, invece, un commando armato ha attaccato la sede della direzione nazionale della sicurezza nella provincia centrale afghana di Maidan Wardak uccidendo quattro agenti e ferendo un numero ancora imprecisato di presenti. A riferirlo è l’agenzia di stampa Pajhwok. Il portavoce del governo provinciale ha riferito che tre assalitori hanno fatto esplodere un’autobomba all’ingresso dell’edificio e, dopo aver creato il panico, hanno tentato di penetrare all’interno della struttura dove sono stati uccisi dai servizi di sicurezza.

Via | Ansa

Foto © Getty Images