Ping Pong: botte (e risposte) della giornata politica

Leggi e commenta la Top NewsRifiuti, Berlusconi a Napoli. Tensione, tafferugli, persino bombe artigianali, strade bloccate. Scatta la “protesta delle strisce pedonali”: città in tilt. Duro intervento della polizia. In arrivo 300 psicologi chiamati da Bertolaso. Berlusconi: “La situazione sta migliorando. Bene, avanti così”. Di Pietro: “L’Italia verso il caos. Blocchiamo la degenerazione. Governo incapace

Leggi e commenta la Top News

Rifiuti, Berlusconi a Napoli. Tensione, tafferugli, persino bombe artigianali, strade bloccate. Scatta la “protesta delle strisce pedonali”: città in tilt. Duro intervento della polizia. In arrivo 300 psicologi chiamati da Bertolaso. Berlusconi: “La situazione sta migliorando. Bene, avanti così”. Di Pietro: “L’Italia verso il caos. Blocchiamo la degenerazione. Governo incapace e pericoloso”.

Il nostro commento. Berlusconi torna ancora a Napoli. Rassicura. Dice che la situazione migliora perché i rifiuti nelle strade sono scesi da 20 mila tonnellate a 18 mila tonnellate. La conferma soddisfatta di Bassolino grida vendetta. Passano i giorni, le settimane, i mesi, corrono fiumi di soldi e, di fatto, niente cambia. Dopo anni, in Italia ancora non si può sapere se è giusto o no costruire un termovalorizzatore, se inquina o no. Ci sono dichiarazioni di un ricercatore del Cnr di Roma che se vere sono straordinariamente allarmanti. Se false, da denuncia. Superficialità o collusione? O cos’altro? Domina la diffusa cultura dell’illegalità, il disinteresse per la cosa pubblica e l’inclinazione all’improvvisazione. Su tutto pesa la non credibilità della politica e delle istituzioni. Qual è la linea del Piave? Continua il ballo sul Titanic.

Antonio Bassolino: “Finalmente si intravede una via d’uscita, anche se la soluzione non è a portata di mano. La partita è tutta da giocare, con lungimiranza e buon senso”.

Roberto Villetti: “Governo e opposizione parlamentare stanno superando ogni livello di incapacità e irresponsabilità. Fanno solo propaganda. Napoli soffoca nei rifiuti. L’Italia sprofonda nel ridicolo”.

Ennio Italico Noviello (primo ricercatore dell’area ricerca Cnr di Roma): “L’inceneritore, anche quello di Brescia, inquina. Tant’è che in Giappone fanno marcia indietro. Vogliono vendere quell’inceneritore alla Campania per 25 milioni di euro perché quell’impianto sta inquinando l’intera Lombardia. A Brescia non c’è un solo allevamento di bovini che sia senza diossina”.

Sesto Viticoli: (direttore del Dipartimento progettazione molecolare Cnr): “ Prendo assolutamente le distanze dalle posizioni del Dott. Noviello. Le sue posizioni non sono quelle dell’Ente”.

Appunto. Quali sono le posizioni ufficiali del Cnr? Quanti anni devono ancora passare perché gli italiani sappiano?

I Video di Blogo