Falsi ciechi scoperti a Oristano: andavano in bici (VIDEO)

A incastrate i falsi ciechi sono stati i militari dalla Guardia di Finanza di Oristano con riprese video. Hanno percepito indebitamente 330mila euro.

Ciechi per l’Inps, ma andavano in bici oltre ad attraversare la strada di corsa, lavorare nei campi e fare un sacco di altre cose. Sono diversi i presunti finti invalidi, soprattutto falsi ciechi, che a Oristano sarebbero riusciti a truffare l’Istituto nazionale di previdenza e che prendevano quindi la pensione d’invalidità.

A incastrate i falsi ciechi sono stati i militari dalla Guardia di Finanza di Oristano, che con immagini video e foto hanno immortalato tutti i comportamenti che hanno fatto scattare la denuncia per truffa.

Per ora sono quattro le persone indagate ma vi sarebbero diversi altri finti invalidi coinvolti, soggetti che in tutto, in questi ultimi anni, hanno percepito indebitamente dalla casse Inps ben 326 mila euro di indennità di invalidità.

I militari delle Fiamme Gialle hanno proceduto al sequestro “per equivalente” di beni del valore complessivo di 180 mila euro, con provvedimenti emessi dal giudice per le indagini preliminari del tribunale locale.

In uno dei casi già arrivato a sentenza invece pur essendo stata riconosciuta una situazione di cecità parziale e non totale il beneficiario è stato assolto dall’accusa di truffa perché non è emersa con certezza la prova della simulazione dell’infermità: la sua posizione è stata però segnalata all’Inps per la revisione dei benefici fin qui percepiti.

A coordinare l’inchiesta sono stati gli inquirenti dalla procura della Repubblica di Oristano.