Roma, 22enne ferita con una fucilata alla testa: arrestato il compagno

Ancora da chiarire i motivi di questo folle gesto e l’esatta dinamica della sparatoria.

15.25 – I medici del policlinico Sant’Andrea confermano che le condizioni di Gloria Boemia sono disperate. Nello scusarsi per le informazioni sbagliate diffuse in mattinate, dall’ospedale precisano che

è in gravissime condizioni ma il suo cuore batte ancora.

Intanto il compagno Ignazio Serata è in stato d’arresto con l’accusa di tentato omicidio.

14.15 – L’ospedale in cui si trova ricoverata la giovanissima ha smentito la notizia del decesso. La 22enne è stata sottoposta in nottata a un delicato intervento chirurgico e si trova ora ricoverata in coma farmacologico. Le sue condizioni sono gravi.

11.30 – Non ce l’ha fatta. La ragazza ferita ieri sera con una fucilata alla testa dal compagno è deceduta questa mattina nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Sant’Andrea. Il compagno è stato arrestato con l’accusa di omicidio.

Tentato omicidio a Sacrofano, piccolo comune alle porte di Roma, una tragedia avvenuta al termine di una lite tra una ragazza di 22 anni e il suo compagno, un uomo di 42 anni. L’esatta dinamica è ancora al vaglio degli inquirenti, quello che è certo è che la giovane è stata colpita da una fucilata alla testa e si trova ora ricoverata in fin di vita in ospedale.

L’aggressione è avvenuta nella tarda serata di ieri e già in nottata la giovane è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. Le sue condizioni sono gravissime e al momento non è chiaro se riuscirà a sopravvivere.

L’aggressore è stato prontamente arrestato con l’accusa di tentato omicidio e si trova ora in caserma per l’interrogatorio del caso.

I militari stanno ancora cercando di ricostruire la dinamica della sparatoria e il contesto in cui è maturata.

(in aggiornamento)