Satira: non spariamo “castate”

Enrico “Renatino” De Pedis, boss della banda della Magliana, sarà riesumato e cremato. Il senatore a vita Giulio Andreotti si sarebbe offerto di custodirne le ceneri in casa. Pare voglia metterle in un’urna d’argento proprio sopra il caminetto, quel caminetto che Andreotti adora nei giorni di brutto tempo. Cielo a Pecorelli, acqua a ChicchiarelliLo Zimbabwe

di ulisse

Enrico “Renatino” De Pedis, boss della banda della Magliana, sarà riesumato e cremato. Il senatore a vita Giulio Andreotti si sarebbe offerto di custodirne le ceneri in casa. Pare voglia metterle in un’urna d’argento proprio sopra il caminetto, quel caminetto che Andreotti adora nei giorni di brutto tempo. Cielo a Pecorelli, acqua a Chicchiarelli

Lo Zimbabwe sta peggio di noi. Robert Mugabe ha giurato da presidente per la sesta volta. Il dittatore è ininterrottamente al potere dal 1980. E ha modificato la Costituzione nel punto in cui contemplava un tetto massimo di cinque mandati. “Il mio modello di leader? Non posso dirlo – ha spiegato – tanto lui è ineguagliabile. Io non avrò mai tre televisioni e nemmeno Emilio Fede. Lo invidio tanto”. Caim-ano afric-ano

In fondo in fondo il Cavaliere Galattico è contento della vittoria della Spagna agli Europei. Ai suoi avrebbe confessato: “Sì, mi dispiace vedere quello Zapatero che gioisce tutto tronfio. Ma avete notato Aragones? Ha quasi la mia età ed è un allenatore di grande carica e carisma. Chi l’ha detto – ha aggiunto il premier – che sono meglio i giovani alla Donadoni o alla Van Basten?”. Malgrado tutte le polemiche su giustizia e processi, il premier intergalattico si sente pieno di energie e la scalata al Quirinale non lo spaventa affatto. Colle buone o Colle cattive

Inflazione&alimentari: il caro-zucchina e il caro-banana danno sollievo al redivivo Veltroni. Diventano infatti merce rara gli ortofrutticoli preferiti da Massimo D’Alema quali armi usate impropriamente “da tergo” per torturare con sadismo il segretario Pd. Uomo retto? No, rettale