Palermo, giovane modella trovata morta nel suo letto

La giovane aveva accusato in passato dolori al petto: disposta l’autopsia

E’ stata forse una malformazione cardiaca a stroncare la 22enne ex-miss Giusy Ranucci, trovata ieri mattina nel suo letto, senza vita, dai genitori: la giovane, ad un primo esame, sarebbe morta nella notte tra sabato e domenica nella sua casa del quartiere Partanna-Mondello, a Palermo.

Nonostante lo scorso ottobre la giovane avesse accusato un dolore al petto molto forte la situazione sembrava essersi normalizzata dopo una visita al pronto soccorso che non aveva destato alcun sospetto; il pm della procura di Palermo Maurizio Agnello ha disposto l’autopsia che dovrà servire a sciogliere qualunque dubbio, anche se sembra quasi certo che la 22enne sia morta per cause naturali.

Sul corpo infatti non è stato rinvenuto, ad un primo esame, alcun segno di violenza: gli agenti di polizia stanno dunque cercando di ricostruire le ultime ore della ragazza, la quale nella serata di venerdì sarebbe uscita con alcuni amici e il fidanzato, che poi l’ha accompagnata a casa intorno a mezzanotte ma con il quale è rimasta al telefono fino all’1.

Giusy aveva vissuto a Fano e nel 2009 aveva vinto il concorso di miss nella città marchigiana, dove il padre lavorava nella cantieristica prima che la crisi, nel 2010, lo riportasse con la famiglia nella sua città d’origine: la ragazza aveva anche vinto a Riccione una tappa del concorso internazionale di bellezza “Italian star” ed è stata anche testimonial di varie manifestazioni in città italiane; a Palermo lavorava come barista in un centro sportivo.

La pagina Facebook della giovane 22enne è stata invasa di messaggi di saluto, molti dei quali provenienti proprio dalla città marchigiana.

(in aggiornamento)

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd