USA, 12enne con pistola giocattolo ucciso da un poliziotto a Cleveland

Il bambino non ha alzato le mani quando gli agenti glielo hanno intimato. Un di loro ha esploso un colpo e l’ha ucciso.

Nelle ore in cui gli Stati Uniti sono in attesa che il Gran Giurì decida se incriminare o meno il poliziotto che sparò al giovanissimo Mike Brown, uccidendolo, lo scorso agosto a Ferguson, in Missouri, nel vicino Ohio un caso molo simile a quello di Brown è destinato a provocare disordini in una città, quella di Cleveland, già devastata da scontri e sparatorie.

Un bambino di 12 anni è morto in ospedale dopo ore di agonia dopo che un agente di polizia in servizio nella città di Cleveland gli ha sparato allo stomaco perchè convinto che stesse maneggiando una pistola. Solo dopo la sparatoria, però, si è scoperto che il bimbo stava brandendo una pistola giocattolo.

La sparatoria è avvenuta ieri sera, quando i due agenti sono stati allertati da qualcuno che segnalava la presenta di un adolescente armato nel parchetto del Cudell Recreation Center, un centro ricreativo di Cleveland. Giunti sul posto, i due militari hanno notato il giovanissimo con una pistola nella cintura dei pantaloni.

Quando gli hanno intimato di alzare le mani, però, il bimbo ha provato a prendere la pistola: in pochi istanti uno dei due agenti ha aperto il fuoco, raggiungendo il 12enne all’addome.

La corsa in ospedale non ha evitato la tragedia: il giovanissimo è stato sottoposto a un intervento chirurgico al MetroHealth Medical Center, ma questa mattina è deceduto per le conseguenze del colpo ricevuto.

I militari si sono accorti subito dopo che l’arma brandita dall’adolescente era un giocattolo a cui era stata rimossa la parte arancione tipica delle pistole finte. Le indagini sono già state avviate e i due agenti coinvolti sono stati temporaneamente sospesi dal servizio.

Per la città di Cleveland si tratta dell’ennesima tragedia nel giro di pochi giorni. In poco più di 24 ore sette persone sono rimaste uccise in due diverse sparatorie da una parte all’altra della città: i cadaveri di due persone, uccise a colpi di pistola, sono stati scoperti ieri mattina, mentre venerdì sera cinque persone, compresa una donna incinta di sei mesi, sono stati uccisi in un’abitazione alla periferia di Glenville, un sobborgo di Cleveland, in una vera e propria esecuzione ancora senza colpevoli.

Shots Fired At Santa Monica College

Via | Wkyc