Satira: non spariamo “castate”

La pidiellina Anna Maria Bernini a Ballarò: “E’ il momento dei comici in politica”. Eppure pensavamo che il Cav fosse in declino. I grillini raccontano il loro trionfo in tv e intanto Silvio Berlusconi festeggia a Mosca il trionfo di Putin. Pierferdinando Casini, invece, chiude il cantiere del Terzo Polo e si appresta a fondare per la settima-ottava volta il Partito della Nazione.

di ulisse

Anna Maria Bernini sul Movimento 5 stelle a Ballarò: “E’ il momento dei comici in politica”. Strano, eppure pensavamo che il Cav fosse in declino…mah. Silvio e Ollio

Mentre Berlusconi è a Mosca a festeggiare, i grillini Federico Pizzarotti, Paolo Putti e compagnia bella raccontano come il M5s si stia incuneando al Nord nella crisi del forza-leghismo. Caro Cavaliere, come la mettiamo? Basta trastullarsi. Il lettone di Putti

Casini mette una croce sul Terzo polo: “Ok, basta. Si chiude la baracca”. Il dispiacere pervade la Penisola, orde di cittadini vanno in giro a flagellarsi per la disperazione. E Fini? Ormai gli si prospetta un ruolo da guardarobiere a casa di Pierferdi. Il presidente della (anti)Camera

Il leader Udc intanto pensa a fondare per la settima-ottava volta il partito della Nazione. Ma nella politica italiana trionfano malaffare e corruzione e Pierfurby non incarna certo il dirompente nuovo che avanza. Il Partito della dazione

I Video di Blogo