Brindisi: maxi sequestro di marijuana

Il carico di marijuana è stato scoperto alla periferia di Brindisi, sulla litoranea sud, nei pressi del Canale Foggia

Sono ben 400 i chili di marijuana intercettati e posti sotto sequestro la notte scorsa dai militari della Guardia di finanza sulle coste di Brindisi. Le fiamme gialle stanno ora cercando almeno tre persone che sono riuscite a fuggire durante il blitz e il successivo inseguimento da parte dei militari.

Oltre alla droga la Gdf ha sequestrato un furgone, una imbarcazione, un trattore, una pistola Browning pronta a sparare, aveva con il colpo in canna, e altre cinque cartucce caricate.

Il carico di marijuana è stato scoperto alla periferia di Brindisi, sulla litoranea sud, nei pressi del Canale Foggia. Qui i finanzieri avevano avvistato un gommone in cui con ogni probabilità era stato trasportato il carico di droga e vicino al natante, sulla terra ferma, due auto e un furgone.

Era in quest’ultimo mezzo che era nascosta la droga. L’autista alla vista della Guardia di finanza lo ha abbandonato dandosela a gambe. La marijuana era stata stoccata in una trentina di involucri di cellophane. Sempre all’interno del furgone i militari hanno rinvenuto la pistola e le cartucce.

Anche chi era a bordo del gommone è riuscito a far perdere le sue tracce. Le indagini, coordinate dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Brindisi, ora mirano a individuare i responsabili del traffico di stupefacenti.

I Video di Blogo