Venezia, Semir Gaouen ucciso a coltellate: arrestato il killer

Venezia, Semir Gaouen ucciso a coltellate. Il presunto assassino è stato bloccato un’ora dopo il delitto grazie all’identikit fatto dai testimoni oculari.


Omicidio, la notte scorsa, nella stazione ferroviaria di Venezia. Un cittadino italiano di origini magrebine, il 29enne Semir Gaouen, è stato ucciso a coltellate nel corso di una lite per futili motivi.

Il caso è stato risolto in pochissimo tempo. Il presunto assassino, un cittadino del Bangladesh impiegato in una società di portabagagli, è stato arrestato un’ora dopo alla stazione di Mestre, raggiunta con un autobus partito da piazzale Roma a Venezia subito dopo l’omicidio.

L’arresto è stato possibile grazie alla testimonianza di alcune persone presenti alla stazione e ai filmati delle telecamere di sicurezza installate nell’aria ferroviaria.

Il presunto killer si trova ora in carcere con l’accusa di omicidio, mentre gli inquirenti stanno procedendo coi rilievi del caso per far luce sull’esatta dinamica e sui motivi che hanno portato alla lite finita in tragedia.