Mafia: 23 arresti nel catanese

Blitz dei Ros nella provincia di Catania. Sequestrati beni aziendali e quote societarie per 50 milioni di euro circa.

Operazione antimafia nel catanese. Sono 23 gli arrestieseguiti questa mattina nella provincia etnea in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Catania su richiesta della locale procura distrettuale antimafia.

Gli arrestati risponderanno a vario titolo delle accuse di associazione mafiosa, estorsione, illecita concorrenza e intestazione fittizia di beni. Le indagini del Ros dei carabinieri hanno scoperto l’infiltrazione delle cosche catanesi facenti parte di Cosa nostra nei trasporti marittimi e terrestri, nel settore edile e della grande distribuzione alimentare.

I militari dell’Arma avrebbero accertato anche i rapporti collusivi di boss e gregari mafiosi con imprenditori e amministratori locali. L’inchiesta avrebbe ricostruito nuovi elementi probatori sull’evoluzione della malavita organizzata catanese dopo l’operazione Iblis del 2010 (nel video in alto).

Contestualmente agli arresti i carabinieri hanno sequestrato beni aziendali e quote societarie per 50 milioni di euro nella disponibilità di alcuni degli indagati.

Il patrimonio immobiliare e imprenditoriale sequestrato consta di 31 imprese e relativi beni strumentali, 7 beni immobili e 4 autoveicoli. Beni accumulati illecitamente negli anni, ritenuti frutto di attività illegali, non solo nelle province di Catania, Palermo e Messina, ma anche fuori regione, nelle province di Napoli, Mantova e Torino.

mafia arresti nel catanese

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →