Siria, il giornalista Zaid Benjamin: “Padre Dall’Oglio è stato giustiziato”. La Farnesina non conferma

Padre Dall’Oglio sarebbe stato ucciso. L’ultima conferma arriva su Twitter dal giornalista di Radio Sawa Zaid Benjamin. Dalla Farnesina tutto tace.

16.00: la Farnesina non ha ancora trovato conferme a proposito dell’uccisione di Padre Dall’Oglio. In una breve nota rilasciata nel pomeriggio ha precisato che “si tratta di “ancora una volta indicazioni che vanno prese con estrema cautela e che non trovano al momento alcuna conferma“.

Continuano a giungere notizie sulla morte di Padre Dall’Oglio, il gesuita noto oppositore del regime di Damasco di cui si sono perse le tracce tra il 28 e il 29 luglio scorsi, quando il religioso si era diretto a Raqqa, nell’area controllata dalle milizie fondamentaliste.

L’ultima conferma arriva da Zaid Benjamin, giornalista di Radio Sawa e in passato collaboratore di Al Arabiya e Al Jazeera, che su Twitter rilancia la notizia della morte del gesuiti, vociferata nei giorni scorsi, ma mai confermata ufficialmente dalla Farnesina:

Per il giornalista, solitamente affidabile e attendibile, il gesuita sarebbe stato ucciso dai alcuni membri dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante, il gruppo islamico legato ad al Qaida che sarebbe responsabile anche del suo rapimento.

Altre conferme arrivano anche dal Syrian Observatory for Human Rights, secondo il quale Padre Dall’Oglio sarebbe stato giustiziato in una prigione a nord del Paese. Dalla Farnesina, intanto, non arrivano conferme o smentite.

(in aggiornamento)