Birmingham, Francesco Leccese ucciso a coltellate: fermato il coinquilino

Birmingham, Francesco Leccese ucciso a coltellate: il presunto assassino, un 20enne di Milano coinquilino della vittima, è stato già fermato dalle autorità locali.


C’è già un fermo per l’omicidio del giovane Francesco Leccese, 21enne dell’Aquila da poche settimane trasferitosi a Birmingham, in Inghilterra, e da poco assunto come croupier nel Genting Casino.

Il giovane è stato ucciso a coltellate nella notte tra lunedì e martedì nell’appartamento che Leccese condivideva con altri connazionali nel quartiere Ladywood e la persona che le autorità locali hanno fermato in relazione al delitto è proprio uno dei giovani che viveva con lui, un 20enne originario di Milano, in Inghilterra per il progetto Erasmus.

Le forze dell’ordine sono state allertate ieri mattina e non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane. Il fermo del coinquilino, la cui identità non è stata diffusa alla stampa, non significa che il caso sia già risolto.

Le autorità non si sbottonano e confermano che l’autopsia sarà eseguita nelle prossime ore al fine di accertare le cause del decesso, mentre i rilievi nell’appartamento in cui è avvenuta la tragedia sono ancora in corso.

Non è chiaro, al momento, se gli inquirenti abbiamo già elementi a carico del 20enne milanese, se siano alla ricerca di eventuali complici o se abbiano già identificato un possibile movente. Quello che è certo è che la famiglia di Leccese è già volata in Inghilterra per seguire da vicino il corso delle indagini.

Foto | Facebook

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →