Brescia, uccide il figlio a martellate: arrestato Franco Zucca

Brescia, uccide il figlio a martellate in testa. Ad allertare i soccorsi è stato proprio il genitore, Franco Zucca, che ha prontamente ammesso le proprie responsabilità.


Omicidio in famiglia a Brescia, nel quartiere Pendolina. Un uomo di 40 anni, Sergio Zucca, è stato ucciso nel corso di un’accesa lite dal padre, Franco Zucca, 72 anni, arrestato subito dopo dagli agenti accorsi dopo l’allarme lanciato dallo stesso assassino.

Secondo una prima ricostruzione dei militari, padre e figlio stavano discutendo quando Franco Zucca si è avventato sul 40enne con un martello. Dopo averlo tramortito con l’attrezzo, ha preso un coltello da cucina e la colpito con più fendenti alla pancia, non lasciandogli scampo.

Zucca è stato trasportato d’urgenza in ospedale a Brescia, ma la corsa contro il tempo non è riuscita a salvargli la vita: il 40enne è deceduto subito dopo il suo arrivo nella struttura.

Il 72enne, reo confesso, è stato subito fermato e condotto in caserma per l’interrogatorio di routine, mentre gli esperti della scientifica sono già al lavoro nell’appartamento di via Rotonda Montiglio per i rilievi del caso.