Pechino 2008 – Atene accende la fiamma e le contestazioni pro-Tibet

Grecia, proteste anti Cina alla cerimonia per l’accensione della fiaccola olimpica Un sondaggio che vi ho proposto qualche giorno fa ha mostrato che il popolo di Outdoorblog sarebbe propenso addirittura a boicottare le Olimpiadi, visto quello che sta succedendo in questi giorni tra Cina e Tibet. Clicca sull’immagine per vedere il video. Mentre la comunità

Grecia, proteste anti Cina alla cerimonia per l'accensione della fiaccola olimpica
Grecia, proteste anti Cina alla cerimonia per l'accensione della fiaccola olimpica

Un sondaggio che vi ho proposto qualche giorno fa ha mostrato che il popolo di Outdoorblog sarebbe propenso addirittura a boicottare le Olimpiadi, visto quello che sta succedendo in questi giorni tra Cina e Tibet. Clicca sull’immagine per vedere il video.

Mentre la comunità internazionale mostra un’inquietante doppia faccia e finalmente anche il Papa si è apertamente schierato perchè cessino le repressioni sul popolo tibetano, a livello ufficiale i giochi olimpici devono essere effettuati a ogni costo (ovviamente questo costo sarebbe minimo in confronto al prezzo di un boicottaggio di massa, pensando agli interessi economici che sono nascosti all’ombra dei 5 cerchi).

“Oggi annunciamo la tregua olimpica”, ha detto Jacques Rogge, presidente del Comitato olimpico internazionale (Cio). “I Giochi devono celebrarsi in un’atmosfera di pace”, ha aggiunto sottolineando che “nessuno dei grandi leader internazionali” vuole il boicottaggio. Quindi, pur rispettando “l’opinione delle organizzazioni umanitarie” esse, ha precisato, “non sono rappresentative dell’opinione dei loro Paesi”.

Intanto ad Atene viene accesa la fiamma Olimpica, mai come quest’anno simbolo di discordia piuttosto che di unione. Mentre il numero delle vittime nelle manifestazioni in Tibet salgono a 130, ad Atene si consuma il tradizio nale rito dell’accensione della fiamma ma una manifestazione di un Reporters Sans Frontieres è riuscita a violare il protocollo della manifeastazione, mostrando una bandiera olimpica con manette al posto dei cerchi. La Cina, con sospetta premeditazione, ha trasmesso la cerimonia in semi-differita, oscurando gli attimi della contestazione, sostituito da un documentario sulle violenze dei monaci buddisti tibetani. La Grecia, diplomaticamente, condanna l’accaduto e espelle il facinoroso reporter. E il mondo continua a volere le Olimpiadi…

Via | Noipress

Ultime notizie su Olimpiadi

Tutto su Olimpiadi →