Catania, furti di generi alimentari al porto: 20 arresti

Alla banda viene contestata anche una rapina a mano armata con sequestro di persona.


Avevano messo in piedi una vera e propria banda criminale che si occupava di rubare semirimorchi con generi alimentari all’interno del porto di Catania e di rivendere il tutto nella provincia siciliana grazie a una serie di ricettatori. Oggi sono finiti in carcere nel corso di un’operazione scattata al termine di un’indagine condotta tra marzo e novembre 2013.

A finire in manette sono state ben 20 persone, accusate a vario titolo di furto, rapina, sequestro di persona, ricettazione e simulazione di reato. La banda, come ricostruito nel corso delle indagini, avrebbe preso di mira autoarticolato in sosta nell’area portuale, ma in almeno un’occasione avrebbe compiuto una rapina a mano armata a arrivando a sequestrare il conducente.

Tra i bottini preferiti della banda c’erano i generi alimentari, facili da smerciare tra i vari supermercati della città catanese. Tra le persone finite in manette ci sono non soltanto i banditi che si occupavano di mettere a segno i colpi, ma anche i ricettatori incaricati di far sparire la refurtiva.