Bari, sgominata banda di rapinatori: 5 arresti

Le indagini sono scattate il 30 gennaio scorso, quando quattro ricettatori furono arrestati in flagranza di reato dopo un colpo messo a segno a Casamassima.

Una banda di rapinatori in meno in libertà a Bari dalle prime ore di oggi, dopo che i carabinieri del capoluogo pugliese hanno condotto con successo un’operazione, a conclusione di un’indagine avviata nel gennaio scorso, che ha permesso di identificare e trarre in arresto 5 piccoli criminali accusati di aver messo a segno diverse rapine ai danni di tir e corrieri.

Sono almeno tre i colpi accertati compiuti dalla banda, ma quello che fatto partire le indagini risale al 30 gennaio scorso, quando la banda riuscì a rubare un camion lungo la statale 100 a Casamassima. I banditi affiancarono il corriere TNT con una Fiat Bravo, bloccarono il tir e sequestrarono i due autisti, facendo sparire l’intero carico di scarpe sportive del valore complessivo di 300 mila euro.

Il camion fu intercettato in un deposito di via Laricchia, a Bari, e i quattro responsabili furono arrestati in flagranza di reato mentre stavano scaricando e occultando la refurtiva. L’operazione fu ripresa anche dalle telecamere di sorveglianza installate nel deposito.

All’interno del deposito, utilizzato in passato dalla banda, i militari rinvennero due tonnellate di caffè, frutto di una rapina commessa pochi giorni prima, e un transpallet frutto di un colpo compiuto una settimana prima sulla tangenziale di Bari.

Da lì gli inquirenti hanno cominciato a ricostruire l’organizzazione della banda e ad identificare gli altri componenti della banda. Oggi è scattata l’operazione: tre baresi di 44 anni sono stati arrestati e condotti in carcere con l’accusa di concorso in rapina aggravata, sequestro di persona, detenzione e porto illegale di armi e ricettazione. Due loro complici – un 33enne e un 25enne di Triggiano – sono invece finiti ai domiciliari con l’accusa di ricettazione.