Foggia: ucciso allevatore, illesa la moglie

Allevatore di 57 anni ucciso ieri in Puglia, nei pressi di Ischitella, in provincia di Foggia. Era in auto con la moglie, che è rimasta illesa.

Ucciso ieri sera un allevatore di 57 anni, Luigi Fini, sulla provinciale 41, nei pressi di Ischitella, in provincia di Foggia. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, incaricati dei rilievi e delle indagini, la vittima era a bordo della sua Fiat Punto vecchio modello e stava raggiungendo la sua masseria di campagna, insieme alla moglie, al momento dell’agguato.

A un certo punto, la macchina dei due coniugi sarebbe stata affiancata da un altro mezzo, dal quale è stato esploso un colpo di fucile che ha colpito Fini alla gola. Inutili i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118: il 57enne è deceduto poco dopo, durante il trasporto in ospedale. E’ rimasta miracolosamente illesa, la moglie che, seppur sotto choc, ha chiamato i soccorsi e i militari.

La vittima era già nota alle forze dell’ordine: aveva piccoli precedenti per minacce e ingiurie. Nulla che possa comunque essere riconducibile all’uccisione di ieri sera. I carabinieri stanno cercando prima di tutto di appurare il movente. La moglie è stata interrogata per sapere se il marito avesse ricevuto qualche minaccia o se ci fosse qualcuno che ce l’avesse con lui per il lavoro.

Oltre ai carabinieri della sezione di Foggia, si stanno occupando del caso anche i colleghi della sezione investigazioni scientifiche. L’agguato è avvenuto intorno alle 19, la provinciale 41 collega la strada a scorrimento veloce con il paese di Ischitella, che si trova nel Gargano.