Varese, traffico di stranieri: 4 arresti

Gli indagati favorivano l’ingresso clandestino dei migranti nei Paesi del Nord Europa.

Aggiornamento ore 10.50. Gli arrestati intercettavano profughi siriani sbarcati sulle coste siciliane, proponendo un alloggio a Saronno con la promessa di organizzare il loro trasferimento nel Nord Europa al più presto, le mete scelte erano in particolare Germania e Austria. Per tutti e quattro gli indagati l’accusa è di favoreggiamento dell’ingresso e della permanenza illegale di stranieri. Tre di loro sono finiti in carcere mentre una donna è stata posta agli arresti domiciliari.

Sono 4 gli arresti eseguiti questa mattina dalla polizia di Varese a carico di altrettanti soggetti accusati di favoreggiamento dell’ingresso e della permanenza illegale di stranieri nel territorio dello Stato italiano.

Le indagini che hanno portato agli arresti odierni erano iniziate a ottobre dell’anno scorso, permettendo di raccogliere pesanti elementi di prova a carico di una banda criminale formata da italiani e kuwaitiani che avrebbe agevolato la permanenza illegale nel territorio nazionale di migranti, per poi favorirne l’ingresso clandestino in Paesi del Nord Europa, facendoli passare attraverso l’Austria.

I migranti prima di essere trasferiti nelle loro destinazioni finali nel Nord Europa, venivano ospitati in una struttura ricettiva che è di proprietà di due degli arrestati.

A condurre l’attività investigativa è stato il servizio centrale operativo della polizia di Stato in stretta collaborazione con il servizio per la cooperazione internazionale di polizia e con le autorità austriache.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati