Satira: non spariamo “castate”

Psicodramma a Bergamo: Roberto Maroni chiede pulizia nella Lega e Umberto Bossi parla di complotto. Intanto Rosy Mauro difende a spada tratta sé e il caposcorta Pier Moscagiuro. E decide di non dimettersi da vicepresidente del Senato.

di ulisse

Al raduno delle scope di Bergamo Maroni invoca pulizia e Bossi invece parla di complotto. E i militanti? Non ci capiscono una (ra)mazza

Ma siamo sicuri che lo spazzatore Maroni sarà all’altezza del Senatur e del suo antico carisma? Pippa, tutta un’altra scopa

Rosy Mauro, la pasionaria, va da Vespa e difende sé e il suo “capo-scorta” Pier Moscagiuro (il compagno?), famoso per le proprie competenze in tema di sicurezza: infatti ha cantato il sofisticato brano ‘Kooly Noody’ con Enzo Iacchetti. La Mauro non accetta allusioni e risponde per entrambi con vigore. Gli protegge il kooly

Lei decide di non dimettersi da vicepresidente del Senato e la base leghista non la sopporta più. Stanno Rosy-cando

I Video di Blogo.it