Latitante Domenico Arena arrestato a Catanzaro Lido

Catturato il latitante Domenico Arena, ritenuto elemento di spicco della cosca Pesce di Rosarno. Era alla macchia da un anno.

di remar

Si nascondeva in un appartamento sul lungomare di Catanzaro Lido Domenico Arena, latitante considerato elemento di spicco delle cosca pesce di Rosarno. Ad arrestarlo, nel pomeriggio di ieri, i carabinieri del Ros di Reggio e gli specialisti del Goc, i cosiddetti Cacciatori di stanza a Vibo Valentia.

Cognato di Vincenzo Pesce, detto u pacciu (il pazzo), Arena, che ha 58 anni, era alla macchia da 11 mesi. Si era reso irreperibile dopo essere stato condannato il 10 settembre 2011 con rito abbreviato a 10 anni di reclusione per associazione mafiosa.

Secondo il gup, Arena per conto della cosca Pesce si occupava del redditizio settore dell’autotrasporto. Nello stesso stabile in cui è stato catturato c’è anche lo studio del suo legale, avvocato Sara Rania. I militari dell’Arma avevano individuato l’ultimo covo del latitante, preso in affitto (come? un prestanome?) già da alcune settimane. Hanno aspettato il momento più opportuno e ieri è arrivato il blitz.

Di fonte al palazzo in cui è avvenuta la cattura si erano radunate circa 300 persone che hanno battuto le mani ai carabinieri come segno di riconoscimento mentre Arena veniva accompagnato in carcere.

Foto | © TMNews

Ultime notizie su Ndrangheta

Tutto su Ndrangheta →