Serie A – Prato vuole il titolo d’inverno, match clou tra Colorno e Milano

Si disputa domani (anticipo San Marco-L’Aquila oggi) l’undicesimo e ultimo turno del girone d’andata della Serie A1 di rugby. Prato ospita l’Hafro Udine in un match che può regalare ai toscani il titolo di campioni d’inverno anche senza dover aspettare il recupero dell’incontro tra Piacenza e Lazio. Sfida di vertice, invece, a Colorno, dove i

Si disputa domani (anticipo San Marco-L'Aquila oggi) l'undicesimo e ultimo turno del girone d'andata della Serie A1 di rugby. Prato ospita l'Hafro Udine in un match che può regalare ai toscani il titolo di campioni d'inverno anche senza dover aspettare il recupero dell'incontro tra Piacenza e Lazio. Sfida di vertice, invece, a Colorno, dove i padroni di casa ospiteranno un Amatori Milano ancora alla ricerca del colpaccio e della prima vittoria esterna stagionale.

Dopo aver ritrovato la vittoria domenica scorsa a Rovato, contro Piacenza, i meneghini vorrebbero chiudere quest'anno con un successo fuori casa, risultato ancora non visto per i Tori. A maggior ragione visto che l'avversario è una diretta concorrente per i piani alti della classifica, il Colorno distante nove punti dai milanesi. Una sfida affascinante e obiettivi importanti per la squadra di Marcello Cuttitta, che però non dimentica che l'obiettivo stagionale è, e resta, la salvezza. Come si capisce dalle parole di due dei protagonisti di questi primi mesi di Serie A.
Marcello Monetti, proveniente dalla Grande Milano, è un giovane e una delle sorprese più belle di questi mesi per il pacchetto di mischia dell'Amatori e per coach Cuttitta. “All’inizio mi sembrava tutto molto difficile e credevo di non essere all'altezza, poi però grazie all'aiuto dei compagni è stato tutto più facile. I consigli in campo e fuori dei giocatori più esperti come Julio Alcacer e Mauro Vaghi poi stanno facendo il resto e aiutando tutti. Il loro apporto e quello degli altri che giocano da tanto nell’Amatori ti trasmette la giusta carica e aiuta a formare il gruppo”.
Gruppo che, nonostante i dubbi iniziali, è l'arma in più di questa squadra, come conferma Monetti. "Non ho avuto particolari problemi di inserimento tranne qualche presa in giro positiva all’inizio. Gli allenamenti sono più impegnativi e si cerca più la qualità che la quantità. Pensavo di fare più panchina ma grazie a qualche infortunio ho potuto fare la mia esperienza in un ruolo non mio come la seconda linea. Le due trasferte lunghe di L’Aquila e Udine hanno permesso di cementare il gruppo e ora non temiamo nessuno”.
Neoacquisto, arriva dall'altra sponda milanese, l'Asr, l'estremo e ala Giacomo Nicoletti, che conferma le parole di Marcello. "Nell’Asr giocavo quasi sempre titolare, perciò domenica ero molto nervoso perché era da tanto che non partivo nella formazione di partenza. I compagni e Cuttitta però mi hanno trasmesso da subito la giusta carica e fiducia e tutto è andato per il meglio. Ho saputo aspettare il mio momento e anche quando non giocavo o andavo in tribuna non ho mai perso l’entusiasmo perché tutti mi facevano sentire parte integrante di questo gruppo. Siamo molto affiatati e stiamo lavorando ogni giorno per essere sempre di più una squadra”.
Una squadra che sa quello che l'aspetta da qui a fine stagione. "A parte qualche società che ha investito tanto, possiamo giocarcela con tutti a cominciare da domenica con il Colorno. Ho sempre detto che tecnicamente e fisicamente l’Amatori era pronta per una serie A1 lo stiamo dimostrando e non sono assolutamente pentito della mia scelta di trasferirmi qui perché ci piacerebbe che a Milano si parlasse di più di rugby e non solo di calcio e uniti stiamo cercando di ottenere questo”.
Infine, il pensiero di Marcello Cuttitta a poco più di ventiquattro ore dal match. "Sara una partita a scacchi perchè entrambe le squadre si conoscono molto bene – spiega Cuttitta – sappiamo che sarà durissima, forse il match più duro della stagione. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e pronti a giocarcela ad armi pari. La nostra squadra è in crescita e questo match ci fornirà le giuste indicazioni e ci dirà quanto valiamo". Una buona prova a Colorno potrebbe essere il miglior viatico per ripartire al meglio a gennaio dopo la pausa per le feste: "Abbiamo fatto un bel girone d'andata – conclude l'allenatore dei bianconeri – ma chiaramente abbiamo la necessità di crescere ulteriormente per giocare alla pari con squadre che hanno obiettivi ben diversi dai nostri. Per domenica dovrei confermare la stessa formazione che ha vinto con Piacenza con Nicoletti estremo e Sandri centro. Ci aspetta un girone di ritorno di fuoco e dobbiamo prepararci al meglio, sereni e sicuri di poter far bene già domenica".

Serie A1 programma XI giornata
BluGeo Colorno – Amatori Milano
Novaco Alghero – Mantovani Lazio
Consiag I Cavaleri Prato – Hafro Design Udine
Orved San Donà – Giunti Firenze 1931
Marchiol San Marco – L’Aquila Rugby
Termoraggi Piacenza – Livorno

Classifica

Consiag I Cavalieri Prato 44; L’Aquila Rugby punti 38; Mantovani Lazio** 37; BluGeo Colorno 35; Amatori Milano 26; Marchiol San Marco 23; Hafro Design Udine 20; Orved San Donà 19; Termoraggi Piacenza**, Novaco Alghero, Livorno 13; Giunti Firenze 1931* 8
*quattro punti di penalizzazione
** una partita in meno