Napoli: agguato ai Quartieri Spagnoli, ferito pregiudicato vicino al clan Terracciano

Alberto Cacace, colpito di striscio al petto, è riuscito a guidare la sua auto fino in ospedale. L’agguato è avvenuto in via Girardi.

di remar

È sfuggito alla morte, probabilmente simulando di essere stato già ucciso. Agguato nella notte a Napoli, dove ai quartieri Spagnoli un uomo di 27 anni è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco mentre era all’interno della sua auto.

Secondo la ricostruzione dei fatti formulata dalla polizia, due sicari si sarebbero avvicinati a piedi alla macchina di Alberto Cacace, parcheggiata in via Girardi.

Cacace, pluripregiudicato residente nel napoletano, con precedenti per rapina estorsioni e associazione a delinquere di stampo mafioso, è considerato dagli inquirenti della Dda partenopea vicino al clan di camorra Terracciano che fa base proprio nella zona dei quartieri Spagnoli.

Raggiunta l’auto del 27enne i due malviventi avrebbero aperto il fuoco, sparando diversi colpi all’indirizzo del loro bersaglio. Cacace dopo i primi spari si sarebbe piegato in avanti sul posto di guida riuscendo così a scampare all’agguato: se l’è cavata con una ferita di striscio sul torace.

La vittima del tentato omicidio poi è riuscita a guidare fino al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini. Dopo averlo medicato il personale sanitario gli ha assegnato sette giorni di prognosi.

Poco dop il suo arrivo nel nosocomio, sul luogo dell’agguato gli investigatori della polizia hanno trovato quattro bossoli di pistola calibro 4X21 che oltre a frantumare il vetro dell’auto di Cacace hanno distrutto anche il lunotto posteriore di un’altra vettura parcheggiata vicino a quella del ferito.

Agguato Napoli quartieri spagnoli

I Video di Blogo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →