Coppe europee – Italiane sconfitte, si salva solo Viadana

Ci eravamo abituati troppo bene e ci eravamo illusi che i tempi di vacche magre fossero terminati. Il terzo turno delle coppe europee, invece, fa tornare l’Italia con i piedi per terra sia in Heineken Cup sia in Challenge Cup. Se Calvisano ci mette l’anima e deve ringraziare Gloucester che non affonda il colpo, Treviso

Ci eravamo abituati troppo bene e ci eravamo illusi che i tempi di vacche magre fossero terminati. Il terzo turno delle coppe europee, invece, fa tornare l'Italia con i piedi per terra sia in Heineken Cup sia in Challenge Cup. Se Calvisano ci mette l'anima e deve ringraziare Gloucester che non affonda il colpo, Treviso subisce una punizione pesantissima in Galles. In Challenge, invece, cadono in casa sia Rovigo sia Parma, mentre Viadana espugna la Francia battendo il Mont de Marsan.

Calvisano ospitava il Gloucester e la differenza tecnica tra le due squadre è subito evidente. Pur non concretizzando tutte le occasioni, grazie alla buona difesa bresciana e ai molti errori dei trequarti, gli inglesi non faticano a vincere con bonus una partita caratterizzata anche dal cartellino giallo a Ghiraldini e al rosso a Cattina, che lascia il Cammi in inferiorità per praticamente tutta la ripresa e che vede Gloucester chiudere 40-17 il match.
I sogni di gloria della Benetton durano otto minuti, poi è solo Ospreys in terra gallese. La meta al 4' di Goosen porta in vantaggio Treviso che viene raggiunta all'ottavo da Bowe. Altri dieci minuti di parità e poi i gallesi prendono clamorosamente il volo. Cinque mete in quindici minuti scavano un solco di 32 punti all'intervallo e la ripresa regala altre quattro mete (dieci in totale) agli Ospreys che chiudono il match vincendo 68-8 e certificando la differenza tra le formazioni italiane e quelle europee nella massima competizione europea.
Non va meglio in Challenge Cup, dove le speranze italiane si infrangono a Rovigo e Parma. Il FemiCz subisce subito una meta in avvio, su un tentativo di calcio di liberazione di Basson, e i calci piazzati di Keatley permettono agli irlandesi del Connacht di allungare nel primo tempo andando negli spogliatoi con un vantaggio di sicurezza. Nella ripresa arriva un'altra meta irlandese e le due mete di Mahoney rendono solo meno amara e pesante la sconfitta per i veneti, che escono dal Battaglini sconfitti per 35-20.
L'Overmach sognava la vittoria contro i Newcastle Falcons e la fuga in vetta al gruppo 4, ma la meta di Rudd a un quarto d'ora dal termine è un amaro risveglio per i ducali che lottano fino alla fine, ma devono accontentarsi del punto di bonus e di una sconfitta per 20-14 che riapre completamente la corsa per la qualificazione, con tre squadre racchiuse in un punto.
Unica nota felice della giornata arriva dalla Francia, da Mont de Marsan, dove Viadana batte i padroni di casa e porta a casa una vittoria importante per la stagione europea dei mantovani. E' Hore il mattatore della giornata con sette piazzati che portano tutti i 21 punti degli ospiti, che chiudono il match vincendo per 21-15 e salendo temporaneamente in seconda posizione in classifica.