Grondona: cacciatore ucciso per sbaglio da una fucilata

Il cacciatore è stato raggiunto per sbaglio da una fucilata in Val Borbera, nei boschi di Variana di Grondona.

di remar

Aggiornamento 16:44. La vittima del tragico incidente di caccia occorso oggi intorno alle 9 nei boschi di Grondona è Lorenzo Venturini, residente ad Arquata Scrivia (AL). Secondo la ricostruzione degli investigatori dell’Arma di Novi Ligure a sparare è centrando per sbaglio Venturini è stato uno dei partecipanti alla battuta di caccia al cinghiale. Si tratta di un giovane di Grondona che è ora accusato di omicidio colposo.

Ancora un incidente di caccia mortale. Un uomo di 71 anni è rimasto ucciso questa mattina durante una battuta di caccia al cinghiale in provincia di Alessandria.

La malcapitata vittima si trovava insieme ad altri cacciatori in Val Borbera, nei boschi di Variana di Grondona. L’uomo secondo i primi accertamenti è stato colpito per errore dalla fucilata esplosa da un compagno di caccia.

Il fucile era caricato con pallini di grosso calibro, quelli che si usano per la caccia al cinghiale. Inutile l’arrivo die soccorsi per il cacciatore non c’è stato nulla da fare.

Del caso si stanno occupando i carabinieri di Novi Ligure che hanno avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e accertare le responsabilità.

Meno di una settimana fa in un altro incidente di caccia, a Piombino, aveva perso la vita un uomo di 59 anni (nel video in testa al post).

(in aggiornamento)