Gioia Tauro: sequestrati 78 Kg di cocaina

La droga era occultata in un container in arrivo dal Cile.

Ancora un sequestro di droga nel porto di Gioia Tauro. I finanzieri del comando provinciale di Reggio Calabria insieme ai funzionari dell’Agenzia delle dogane-ufficio antifrode della città portuale hanno sequestrato stamattina ben 78 chili di cocaina purissima.

La droga era nascosta in un container proveniente dal Cile che trasportava pellame e che era in transito nel porto di Gioia.

Dai controlli delle fiamme gialle e dei doganieri sui container sospetti, controlli eseguiti attraverso incroci documentali e con degli scanner, è emerso che qualcosa non quadrava, così sono scattati gli accertamenti su quel container in arrivo dal Sud America.

A coordinare le verifiche e l’operazione di sequestro è stata la direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. La cocaina se immessa sul mercato e venduta al dettaglio avrebbe prodotto guadagni illeciti per 15 milioni e 600 mila euro escono i calcoli della Gdf.

Il sequestro di oggi avviene dopo l’intensificazione delle attività di controllo finalizzate al contrasto del traffico di droga gestito dalla criminalità organizzata della locride e del reggino nel porto di Gioia Tauro: qui dall’inizio dell’anno sono stati intercettati in totale 1.259 chilogrammi di cocaina.

L’ultimo ingente sequestro di coca nel porto di Gioia c’era stato due settimane fa per 111 chili di droga finiti sotto chiave (nel video in alto).