Camorra: arrestato boss latitante del clan Contini (VIDEO)

L’arresto è stato eseguito dalla polizia in un’abitazione a Pogliano Milanese.

di remar

Aggiornamento ore 19:00. Il latitante Ciro Di Carluccio è ritenuto responsabile di estorsione ai danni di un commerciante e secondo gli inquirenti sarebbe a capo di due gruppi camorristici legati al clan Contini che reinvestivano i proventi frutto di illeciti in attività legali, come ristoranti, gioiellerie e impianti di distribuzione del carburante. Di Carluccio è stato arrestato in una villetta a schiera di Pogliano Milanese, insieme a lui quando i carabinieri hanno fatto irruzione hanno trovato un altro uomo, Domenico Onorato, di Casoria (NA), che è stato denunciato per favoreggiamento personale.

Latitanza finita per Ciro Di Carluccio, 54enne presunto boss del clan Contini di Napoli, organizzazione di camorra con base nel rione Amicizia e attivo nella zona della stazione centrale del capoluogo partenopeo, nei quartieri di Poggioreale e San Carlo all’Arena.

Secondo quanto scrive l’agenzia Adnkronos il boss è stato arrestato la scorsa notte verso le 2,30 a Pogliano Milanese (Milano).

Il blitz che ha portato alla cattura del latitante è stato messo a segno dalla polizia. Di Carluccio era latitante da un anno a seguito dell’emissione nei suoi confronti di un’ordinanza di custodia cautelare vergata dal gip di Napoli per le accuse di associazione a delinquere di stampo camorristico, estorsione e usura.

Il clan Contini non ha mai subito scissioni interne né ha mai dovuto fare i conti, almeno finora, con i pentiti. Nessun affiliato al gruppo ha mai deciso di saltare il fosso e collaborare con la giustizia. Il ritenuto padrino e boss storico del clan camorristico, Eduardo Contini, quando venne arrestato, nel 2007, faceva parte della lista dei 30 latitanti più pericolosi d’Italia.

(in aggiornamento)

arresto latitante Contini Pogliano milanese

I Video di Blogo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →