Raccolta differenziata porta a porta: le bio-pattumiere al lavoro

Manuela ce ne aveva parlato qualche tempo fa.Da oggi si inizia veramente, secondo quanto segnala La Repubblica, nella cronaca di Roma. Il progetto pilota, infatti, partirà con la raccolta differenziata dell’immondizia presso il quartiere Colli Aniene. Si comincia con la metà del quartiere, poi una volta distribuite le pattumiere all’ intera zona, sarà la volta

Manuela ce ne aveva parlato qualche tempo fa.

Da oggi si inizia veramente, secondo quanto segnala La Repubblica, nella cronaca di Roma. Il progetto pilota, infatti, partirà con la raccolta differenziata dell’immondizia presso il quartiere Colli Aniene. Si comincia con la metà del quartiere, poi una volta distribuite le pattumiere all’ intera zona, sarà la volta del quartiere di Decima, e a giugno toccherà a Massimina. Se la gente sarà favorevole e riterrà utile il nuovo sistema, e se Ama sarà in grado di gestirlo in maniera adeguata sarà allargato a tutta la capitale.

Ce n’è voluto di tempo ma dopo politiche estenuanti, racconta il presidente dell’Ama Giovanni Hermanin, sono riusciti a far partire questa novità che come tutti i progetti nuovi è stato difficile da spiegare e da digerire. In fondo il metodo funziona da parecchio tempo in molte città d’Italia e in termini di recupero di materiale è il sistema più produttivo.

A tutte le famiglie sono state distribuite le bio-pattumiere per i rifiuti organici: la novità è che sono traspiranti e non permettono la fuoriuscita di odori sgradevoli. Basta svuotarla ogni due o tre giorni gettando il sacchetto (ad ogni famiglia saranno consegnati 180 sacchetti) in carta riciclata nel contenitore condominiale con il coperchio marrone.

I condomini avranno a disposizione oltre al contenitore con coperchio marrone, anche uno con coperchio bianco per la carta , uno blu per vetro, alluminio e plastica, e uno verde per rifiuti non riciclabili. I cassonetti saranno svuotati secondo un regolare calendario. Mentre gli ingombranti cassonetti di strada saranno presto rimossi. Ma a non credere troppo al nuovo sistema sono ancora molti.